Annunci

Mauro: “Vicini alla chiusura del cerchio: Academy, collaborazioni e un nuovo sponsor in arrivo”

paradisoFonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

Un moto perpetuo: il Presidente Gianluca Mauro e Alma spuntano gli obiettivi da perseguire animati dal motto “chi ha tempo non aspetti tempo”. Così, archiviando la partita contro Imola, ci si proietta all’importante settimana entrante.

La sensazione è che nell’aumento di capitale proposto da Alma ci sia la volontà di chiudere prima possibile il cerchio…

“Esatto e senza girarci troppo attorno è rappresentato dal settore giovanile. Ma come in ogni azienda che si rispetti tendo a declamare gli obiettivi che ci siamo prefissati e quello che manca per concludere l’opera: abbiamo la volontà di salire in serie A1 e la squadra è adeguatamente allestita, abbiamo investito su un allenatore che ora è anche timoniere della Nazionale U20 non per caso, abbiamo l’appoggio di 3301 appassionati e quasi 5000 spettatori domenicali, con gente che arriva anche da Maniago per vedere le partite…cosa manca? Rafforzare patrimonialmente il vivaio con un aumento di capitale adeguato.”

Spieghi meglio in cosa consiste questo passaggio chiave della strategia societaria…

“Dobbiamo poter avere le finanze per allargare la foresteria già esistente, con un bacino di giocatori da forgiare sotto l’egida Alma verso la conclamata “Pallacanestro Trieste Academy”. Nel substrato stiamo tessendo importantissime collaborazioni: fresca di rinnovo la triennale sinergia con l’Azzurra Trieste, il più importante bacino locale, con la Servolana siamo a buon punto, stiamo per chiudere con Codroipo e con una società vicino a Como. Non bastasse, abbiamo registrato un’apertura da parte della Fondazione Crt, nella persona del dott.Paniccia, per ascoltare il nostro progetto.”

Presupposti lodevoli, ma è sempre il danaro ad esaudirli…

“Per questo motivo abbiamo deciso di esplicitare al CDA, al Consorzio TSB e a “Trieste entra in gioco” le nostre volontà, avendo già una risposta ufficiosa affermativa di co-partecipazione all’aumento di capitale. Dirò di più, siamo vicini a sottoscrivere una importante sponsorizzazione con un soggetto dall’alto lignaggio pronto a supportarci per un triennio.”

Siamo vicini alla quadratura o sbaglio?

“Si, ma ci devono credere tutti. Stiamo cercando di  liberarci dal concetto che la Pallacanestro Trieste deve esistere perché lo dice la tradizione, trasformando in un molto più accattivante senso di esistenza sportiva in quanto società appetibile. In Italia oggi siamo fra le pochissime realtà solide con un margine enorme potenziale proiettato al futuro.”

Annunci