Corey Sanders ormai ex dell’Allianz Trieste?

Ufficialmente Corey Sanders va negli States con il placet della società, la realtà è che sarà, con tutta probabilità, un biglietto di sola andata. Non è certamente il rendimento sui 28 metri di parquet a spingere l’Allianz a prendere questa decisione, bensì un comportamento poco professionale tenuto dall’inizio dell’esperienza triestina. Era già stato avvisato, da recidivo e con inequivocabili scadimenti in termini di etica professionale, hanno convinto tutti a non investire su di lui. Non entro nel merito delle questioni in ballo, perché sono anche spinose, di certo la questione, a questo punto della stagione, con materiale umano in circolazione relativo, appesantisce il lavoro di società e staff tecnico in vista della sfida delicata a Trento di domenica.

Raffaele Baldini