Annunci

Archivi Blog

Mauro: “Che Walker vada pure a Brindisi, ma non si inventino storie…”

maxresdefault-600x381Fonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

L’Alma Trieste è tutta concentrata sulla difficile trasferta di Sassari, un campo da sempre ostico ma possibile viatico alle Final Eight di Coppa Italia. Nemmeno Zoran Dragic distrae il gruppo, in quanto atteso appena lunedì dagli ultimi accertamenti clinici prima di tornare agonisticamente sul parquet. C’è invece chi, pur essendo “decollato” da giorni, torna ad infastidire l’amministratore delegato Gianluca Mauro; parliamo ovviamente Devondrick Walker, uscito dal contratto con Trieste e ora in procinto di vestire la maglia dell’Happy Casa Brindisi. La questione è tutta racchiusa nel confezionamento, cioè nel modo con cui alcuni media (di concerto con l’entourage?) hanno ricamato la rottura con l’Alma; si parla di un diverbio con coach Eugenio Dalmasson, un modo semplicistico di nascondere altre verità: “resto basito (basito è un carpiato letterario) di quello che ho letto – rimarca stizzito Mauro – sembra adesso che la nostra scelta di transare il contratto di Walker sia una mera questione di incompatibilità con il coach. Lo abbiamo accolto a braccia aperte, recuperato fisicamente da infortuni reali e virtuali, ci siamo visti rifiutare dal giocatore le cure del Prof.Rocchi…e adesso è colpa dell’allenatore?” Arrabbiato forte a quanto pare… “Certo che si, se non fosse che abbiamo pensieri più importanti, andrei veramente a trovare i cavilli sul contratto per far star fermo il giocatore. Da un lato io non vedo perché debba giustificare una scelta societaria avvenuta nell’assoluta trasparenza e senza far rumore, dall’altro ho la ferma volontà di non far interpretare a proprio piacimento le vicissitudini avvenute in casa d’altri, magari per vendere meglio alla piazza un neo-acquisto.”

Annunci