Annunci

Archivi Blog

Pagelle Alma: che reazione Dragic, Wright e Fernandez stoici ma con le palle!

Pagelle-1Fonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

ALMA TRIESTE

Da Ros, voto: 7

Paradisiaca condizione dell’ala milanese, un ballerino sul piede perno che incanta la platea e stregua i diretti avversari; 10 punti, 4/8 dal campo e 5 rimbalzi, ma la sensazione che questa serie sia proprio nelle sue corde.

 Knox, voto: 5

Manca i consueti tiri dai 4/5 metri, difficile quindi trasformare tutto ciò in energia difensiva. 17 minuti e 4 punti, con 3 rimbalzi. Partita opaca.

Dragic, voto: 8

Primo tempo manifesto della voglia di rivalsa dello sloveno: 15 punti, 2 soli errori con tre triple. Conclude con 26 e 6 triple, 3 rimbalzi e 2 assist, rischiando anche di vedere il finale di partita dalla panchina. Reazione giusta al momento giusto.

 Fernandez, voto: 6

Qualsiasi individuo con la zoppia (da pubalgia) di Fernandez non sarebbe in grado di manco di fare riscaldamento. Il “lobito” invece è argentino, ha attributi che fanno provincia al punto di prendersi la responsabilità di segnare un canestro in avvicinamento di fondamentale importanza.

 Wright, voto: 7

Intelligenza cestistica vuol dire anche conoscere i propri limiti: precario a livello fisico, il play americano dosa sforzi, evitando penetrazioni senza energia o accelerazioni tentate. Gli dei del basket restituiscono con gli interessi, concedendo un canestro da tre a due mani. Commovente per come reagisce al momento difficile.

 Cavaliero, voto: 8

11 punti consecutivi nel terzo quarto da fenomeno assoluto, ricaccia indietro Cremona e chiude dalla lunetta la sfida: 16 punti con tre triple, torna in cattedra il “triestino da playoff”.

 Mosley, voto: 5/6

Indica diverse volte la traiettoria aerea ai compagni, non attenti al suo decollo. Poi spreca un paio di canestro per carenza tecnica; 2 punti e 8 rimbalzi, meno brillante del solito.

Peric, voto: 6

Anche lui stanco, si muove sul parquet con passo felpato. Partita meno scandalosa di quanto dicano le cifre: 8 punti, 3/10 dal campo, 5 rimbalzi ma soprattutto quel glaciale 2 su 2 nel finale che vale la sufficienza.

Sanders, voto: 7/8

La schiacciata in faccia a Mathiang dimostra quello che questo giocatore potrebbe essere e ancora non è. Primi venti minuti di grande abnegazione difensiva su Crawford e su tutte le linee di passaggio. La partita di grande personalità guarda caso si conclude con una vittoria Alma.

 Strautins, voto: 6

Meno sfavillante delle altre due partite, segna una tripla importante e non fa danni.

Dalmasson, voto: 6

Getta le fondamenta della vittoria inculcando alla squadra il concetto di sacrificio difensivo. Cerca di fare magheggi con due playmaker come Wright e Fernandez ad un quarto di servizio, inserendo appena in tempo Cavaliero e Dragic.

 

Raffaele Baldini

Annunci