Annunci

Letture di basket: Mario De Sisti, tutto comincio’ con un gioco

Mario De Sisti, un coach con la valigia e molti appunti….

 

Lontani ricordi di un ragazzino neanche adolescente (il sottoscritto), gia’ alle prese con la malattia piu’ piacevole del mondo che e’ la pallacanestro, un allenatore famoso per le sue difese, con una sigaretta in bocca ed un americano, Ben Coleman, che faceva impazzire Chiarbola: tutto questo era la Stefanel Trieste nel biennio ’83-’85 e il suo coach: Mario De Sisti da Ferrara.

Poi c’e’ la bibliografia, gli articoli e gli aneddoti di tanti addetti ai lavori, e ultimo non ultimo un bel libro scritto da Daniele Vecchi (Mario De Sisti “Tutto comincio’ come un gioco” – La Carmelina edizioni), proprio sulla vita del coach estense; strutturato in tre parti, la prima didascalica nel raccontare un viaggio lungo praticamente quasi mezzo secolo, la seconda con aneddoti e frasi divertenti e l’ultima con testimonianze di grandi addetti ai lavori sul personaggio De Sisti. Una lettura piacevole e non banale, fluida come una possibile chiacchierata al bar (ovviamente con sigaretta accesa..), un tassello importante per chi ama il basket ed ha vissuto un’era di cambiamenti come quella fra gli anni ’80 e ’90, pur riscontrando l’inalterata genuinita’ di alcuni protagonisti come il coach in questione. Cosa ho tratto da questo percorso nel mondo di un allenatore che ancora oggi professa basket nella societa’ delle 4Torri Ferrara con l’entusiasmo del primo giorno?

Proprio questo, l’impressione e’ che Mario De Sisti non sia lo stereotipo dell’allenatore-manager che sempre piu’ sta prendendo piede in Europa e in particolare in Italia, il suo interpretare la pallacanestro e’ vocazione che esula da logiche affaristiche, il suo e’ un percorso in linea retta rispetto alla proprie convinzioni. Personaggi di questo calibro e soprattutto di una generazione specifica matengono inalterate le peculiarita’ dell’uomo, del tecnico con sfumature sempre diverse, ed e’ facile farne un esempio: De Sisti, Peterson, Bianchini, Taurisano, Lombardi, ed altri ancora, in tutti questi illuminati timonieri e’ possibile tracciare un profilo caratteristico, un “manufatto intellettuale” a tiratura limitata (uno copia!), in totale controtendenza rispetto alla nuove leve di allenatori super preparati ma un po’ uniformati.

Lungi pero’ da Mario De Sisti far parte della folta schiera dei “vintage” malinconicamente legati al passato, il suo modo di intendere la pallacanestro non solo lo ha portato a cercare nuove sfide, passando dal basket femminile fino alla Nazionale uruguagia, ma anche ad interfacciarsi continuamente con le nuove leve quali Messina, Bucci, Scariolo, Sacripanti, Boniciolli, Finelli, Vitucci e Pianigiani, segno di umilta’ e voglia di imparare sempre.

Consiglio l’ultima parte del libro per capire chi e’ Mario De Sisti, personalmente non conoscendolo di persona, dalle testimonianze di parenti, amici e addetti ai lavori ho potuto capire profondamente l’uomo e il tecnico, soprattutto la profonda passione che in un settantenne non smette di ardere (meravigliosa la “chicca” raccontata dalla figlia sugli schemi disegnati dal padre su carta igienica dopo un momento di….raccolta interiore), un esempio da seguire.

Considerato la coinvolgente lettura, un piccolo appunto potrebbe essere fatto a margine di quanto detto: sarebbe stato interessante, per gli amanti del genere, trattare anche qualche argomentazione tecnica entrando nella filosofia di gioco di coach Mario De Sisti, perche’ se un uomo e’ diventato cosi bravo da essere ricordato nella storia del basket, questo lo deve a cio’ che a “prodotto”.

Magari al prossimo libro….

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Annunci

Pubblicato il maggio 12, 2012 su "Parola di Coach", HighFive. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: