Annunci

Archivi categoria: HighFive

Pagelle Alma Trieste

daros_2Fonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

PAGELLE

 Alma Trieste

 

Alessandro Cittadini: voto 6

Aggressivo ad inizio partita e presente a rimbalzo, segna 2 punti e prende 3 rimbalzi. Quanto possibile in 10 minuti di utilizzo.

Javonte Green: voto 7/8

Come sempre dominante senza farsi troppo vedere, sfrutta l’atletismo per andare spesso in lunetta (6 falli subiti), segna 16 punti, cattura 4 rimbalzi e porta 3 assist alla causa. Continuo.

Juan Fernandez: voto 6/7

Pulita regia, senza fronzoli pur con un minutaggio ridotto: in 15 minuti “il lobito” segna 9 punti, 4/7 dal campo, 2 rimbalzi e 1 assist.

.Lorenzo Baldasso: voto 5

Non la serata più ispirata per l’esterno biancorosso: 1/7 dal campo con un insolito 1/5 da tre punti. Ci pensano i compagni a rendergli la serata più tranquilla.

Giga Janelidze: voto 6/7

Consueto guerriero: entra dopo circa 15 minuti, ghiacciato ma concentrato, alla fine porta in dote 6 punti con un solo errore dal campo e 4 rimbalzi.

Daniele Cavaliero: voto 6/7

Meno preciso del solito (5/11) dal campo, genera con 5 punti consecutivi la prima spallata ai marchigiani. Poi coinvolge i compagni e chiude con 13 punti.

Matteo Schina: voto n.g.

Federico Loschi: 7

Bravissimo ed esperto nell’aspettare che la partita arrivi a sé. E’ in un periodo di grande forma, segna 12 punti in 18 minuti, 4/7 dal campo con due triple e 4 rimbalzi. Ispirato.

Matteo Da Ros: voto 7/8

Tornato il leader tattico dell’Alma, questa volta con una prestazione a tutto tondo: 15 punti, 12 rimbalzi, 9 assist e 35 di valutazione rappresentano lo scout dell’Mvp del match. Le 4 palle perse il mezzo voto in meno.

Laurence Bowers: voto 6

Più a suo agio lontano da canestro, manca di potenza nelle gambe in area pitturata; comunque l’americano sembra pian pianino entrare nel ritmo della squadra. 8 punti e 5 rimbalzi il fatturato della serata.

Roberto Prandin: voto 6/7

Prestazione negativa al tiro: 1/5 dal campo potrebbero segnare l’insufficienza ma è nella metà campo difensiva che recupera lodevolmente terreno. Imbavaglia Brown, soprattutto nel primo tempo, quando la partita era ancora in equilibrio. Se Jesi non è scappata nel primo tempo è tanto merito suo.

Stefan Milic: voto n.g.

 All. Eugenio Dalmasson: voto 9

E’ nella storia. Antipatico e ingiusto paragonare timonieri alla guida della Pallacanestro Trieste, ci limitiamo a dire che l’allenatore veneto ha vinto in terra giuliana tutte le scommesse, riscrivendo pagine di storia di stagione in stagione. L’undicesima perla verrà ricordata come un record sotto l’egida di Dalmasson. Punto.

Annunci