Ancora Grayson, si vede Holloway ma Udine piace

MurphyHollowayPallacanestro Trieste 2004 – APU Udine 78-68

Un derby utile ad entrambe le formazioni regionali, con obiettivi diversi nelle rispettive categorie ma con la responsabilita’ di ben figurare in piazze storiche per la pallacanestro; niente facili deduzioni, come sempre indicazioni superficiali in proiezione campionato.

Pronti via e cambi punitivi di coach Dalmasson, su difese “allegre”; Udine gioca molto bene in attacco trovando soluzioni “piedi per terra”, grazie a competenti scelte di Anello e Zampolli dalle penetrazioni. Joel Zacchetti mette in mostra un bagaglio d’esperienza fatto ai piani superiori, con posizione profonda, i friulani tengono il punteggio a contatto: 15-14. Entra Holloway con una patina nettamente migliore di quella vista ad Alleghe; l’APU ha sempre l’idea giusta in attacco, il quintetto non spreca un pallone uno e nella meta’ campo di difesa c’e’ l’aggressivita’ corretta. Coach Corpaci ha gia’ instillato identita’ ad un gruppo costruito bene, vantaggio meritato con Pilotti sugli scudi: 21-23. Holloway in un momento di lieve incazzatura (perdonate il francesismo) inchioda una schiacciata biblica nel canestro, dimostrazione che con la forma, l’atletismo fara’ la differenza, primo tempo 32-27 ma i neri friulani piacciono, eccome. Atteggiamento giuliano con spirito rinnovato, si rivede la difesa sugli anticipi e la transizioni offensive producono canestri ad alta percentuale: +10 in un amen. Grayson ha una pulizia cestistica notevole per un ventiduenne, non forza una soluzione e lascia anche che la partita venga a se’; chi invece non aspetta e’ Stefano Tonut, illegale a questi livelli, quando decide di puntare il ferro: 44-33. Udine non deraglia, addirittura i primi passi degli esterni creano situazioni di sovrannumero; terzo quarto concluso sul 57-51. Ultima frazione dal canovaccio simile, con Trieste a chiudere sul +10 mettendo in mostra il solito Grayson da 19 punti e l’APU Udine soddisfatta a proseguire nel percorso di crescita stagionale con obiettivi nobili.

Raffaele Baldini

Pubblicato il settembre 10, 2014 su HighFive. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: