Archivi Blog

Verso la nuova proprietà, la Pallacanestro Trieste sfoglia la margherita

Una coltre di fumo, fumo denso per oscurare l’orizzonte. E’ un po’ questo il senso del comunicato stampa della Pallacanestro Trieste in merito ai possibili ingressi in società. In sostanza, il senso del comunicato era “distrarre” educatamente gli appassionati su trattative che meritano comunque un grado di segretezza minimo per arrivare a felice conclusione. Il punto è che non è più un mistero niente (o quasi): Edilimpianti, STEP Impianti e Tirabora Immobiliare (già presenti nella Triestina e della Pallacanestro Trieste) saranno il traino della cordata che dovrebbe insediarsi il 27 o il 28 Maggio. Non si parla di una vagonata di soldi ma di un concetto nuovo di coinvolgimento finanziario nel sodalizio cestistico; infatti legati alla triade di cui sopra ci saranno altre realtà che supporteranno il progetto con quote diverse, rendendo quindi il prodotto aperto a futuri ulteriori ingressi e con margini di crescita importanti. Si parlava nelle ultime ore anche di possibili “sirene” provenienti dal fronte Triestina dopo l’inaspettata morte del presidentissimo Mario Biasin, ma i tempi sono troppo lunghi per immaginare un salto a piè pari; comprensibilmente la famiglia del compianto Biasin dovrà tirare le fila aziendali, capire gli intendimenti per il futuro e poi pensare a quel romantico aggancio con l’alabarda. Si è anche parlato di un facoltoso imprenditore canadese residente a Montecarlo che ha riacceso l’interesse per la Pallacanestro Trieste, dopo che la pista si era raffreddata nelle ultime settimane. La solidità del soggetto non è in discussione quanto la reale volontà di investire per un progetto pluriennale a Trieste. La sensazione forte è che Mario Ghiacci andrà verso il matrimonio con la il gruppo edile locale di cui sopra, proseguendo peraltro il suo mandato professionale, non come Presidente (o almeno così dicono i “rumors”) bensì come General Manager. Mancano pochi giorni e le carte verranno scoperte, il futuro della Pallacanestro comincia da una calda giornata di fine Maggio.

Raffaele Baldini