I tartassati e la lezione di stile

I tartassati

4086484-donna-gettare-palline-di-carta-straccia-sul-tavoloSembrerebbe un film di Totò con il grande Aldo Fabrizi, invece è la realtà di un sistema che sta rasentando il ridicolo. Partiamo dall’antefatto: partita fra l’Acegas Aps Trieste e la Sigma Barcellona Pozzo di Gotto, il responso del giudice sportivo recita testualmente:

ACEGAS TRIESTE ammenda di Euro 733,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri per lancio di oggetti non contundenti (palline di carta) collettivo sporadico, senza colpire.

Ora, abbiamo sempre stigmatizzato comportamenti poco sportivi o addirittura vandalici, ma questa volta neanche sinceramente i RIS di Parma (Reparti Investigazioni Scientifiche ndr.) troverebbero l’ “arma del delitto”. Da testimone oculare io ho potuto registrare perduranti ed insistenti fischi-improperi del pubblico a fine primo tempo e al rientro dall’intervallo alla terna arbitrale, e una pallina una di carta gettata a bordo campo. Non vorrei sembrare poco etico ma multare il pubblico pagante per offese generiche agli arbitri mi sembra un po’ metodo da regime, da che mondo e mondo uno spettacolo è fatto  di entusiastiche esternazioni ma anche di fischi e ingiurie, purchè rientrino nei limiti dell’educazione. La pallina di carta (singola), seppur maleducatamente gettata verso il parquet, sommata a quanto precedentemente esposto, non giustifica i 733,00 euro di multa. Capisco il periodo di crisi economica, capisco che la FIP cerchi di “fare cassa” in qualsiasi modo, ma io proporrei i commissari per valutare anche queste situazioni, non solo il rendimento arbitrale, anche perché ognuno poi sul referto potrebbe scrivere quello che vuole. La sensazione è che la Pallacanestro Trieste 2004 essendo registrata nel “libro nero” quale recidiva a livello comportamentale sia vista con la lente d’ingrandimento domenicalmente, un controsenso per chiunque conosca l’ambiente giuliano, passionale ma mai sopra le righe. Lo stesso ambiente civile che permette dirigenti o presunti tali di Barcellona invadere placidamente il campo all’intervallo per bisticciare con spettatori di casa assiepati in tribuna (non proprio ultras provocatori ndr.)…naturalmente senza pagare dazio.

Lo staff Acegas Aps Trieste, lezione di stile

La giornata della partita fra l’Acegas Aps Trieste e la Sigma Barcellona è stata un buon motivo per vestire Rigutti lo staff di allenatori Dalmasson, Comuzzo e Praticò. Il sottoscritto è sempre stato un convinto tifoso dell’immagine che una società mostra in ambito pubblico, per cui vedere le tre eleganti figure con tocco di cravatta bianco-rossa ha lasciato piacevolmente stupiti; si, perché l’abito non fa il monaco ma come uno si presenta ha la sua importanza. Diversi i gradi di metabolizzazione del cambio look: in una scala graduata il più a proprio agio è certamente coach Eugenio Dalmasson, spesso anche in altre uscite stagionali in completo o vestito spezzato con cravatta; a seguire coach Matteo Praticò, ingessato ma non fuori luogo con vestito d’ordinanza (seppure con cravatta fuori asse a fine partita, giustificabile), a lunghissima distanza il povero coach Stefano Comuzzo, un leone in gabbia nel vestito digerito come un’armatura medioevale, lontano dalla amata tuta. Al di là delle battute, l’Acegas Aps di domenica ha visto sul campo e nello stile!

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il dicembre 5, 2012 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. Mi chiedo sinceramente quale sia il ruolo del nuovo vicepresidente delegato ai rapporti con la Lega e con la Fip se continuiamo a prendere multe ridicole e senza alcuna fondatezza perchè assolutamente d’accordo con te al 100% sul fatto che senza nessun controllo di commissari veramente ognuno potrebbe continuare a scrivere quello che vuole senza conseguenze e danni se non nei confronti della Pallacanestro Trieste 2004.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: