Anche le favole hanno un lato oscuro….

Camminando sul filo del rasoio

casaIl quadro idilliaco delle ultime ore sembrerebbe il ritratto perfetto di una famiglia del Mulino Bianco: il capo-famiglia (Mario Ghiacci) ben voluto da tutti, il ritorno del figliol prodigo (Dario Bocchini), una figliolanza allargata che sembra rinascere dopo anni in affido a genitori poco sensibili. Anche i figli piu’ “bischeri”, i vivaci tifosi della curva, appoggiano con entusiasmo il nuovo corso, senza “se” e senza “ma”, dando il benvenuto ai nuovi arrivati con uno striscione fuori dalla sede. Non importa se questa famiglia sara’ povera  e vivra’ alla giornata, due cuori e una capanna e’ il vessillo da portare con orgoglio per l’appartenenza ritrovata.

Ma c’e’ qualcosa che aleggia ancora nell’aria che non convince qualcuno, in primis i promotori dell’iniziativa per salvare il basket a Trieste; una sorta di freddezza e silenzio sta accompagnando le prime ore del nuovo corso, forse non tutte le garanzie promesse in queste settimane sono state confermate dai fatti? Forse rimane una razionale preoccupazione per il lato economico a tutt’oggi debole per la copertura di una stagione in Legadue?

Anche all’interno del cda e dei rapporti con il sindaco Cosolini, alcune cose sembrano non tornare: si e’ parlato di necessarie uscite di scena o figure incompatibili con alcuni addetti ai lavori specifici entranti, come mai ora sono tutti al loro posto? Non e’ che la battaglia silenziosa e sotto-pelle deve mettere in gioco l’artiglieria pesante, a spese della prima squadra?

Siccome ho sempre ritenuto insopportabile che a Trieste prima ancora che accadano le cose ci sia gia’ un comitato contro pronto a mettere i bastoni fra le ruote, non voglio cavalcare l’onda disfattista preventiva e dico che parte dei mali potrebbero essere mitigati dalla figura fondamentale del capo-famiglia (Mario Ghiacci ndr.); premesso che l’augurio, per pure questioni monetarie, sia che il Presidente operi in citta’ non a busta paga ma con provvigioni derivanti da sponsorizzazioni procacciate (altrimenti la somma Ghiacci-Bocchini-Dalmasson creerebbe gia’ una voragine nel budget), il fondamentale ruolo di mediatore fra le parti (con cognizione di causa) diventa decisivo. Mario Ghiacci e’ uomo di basket a 360 gradi, politico quando serve e appassionato sempre, la presenza operativa e di personalita’ nella jungla Pallacanestro Trieste 2004 dovrebbe garantire sonni tranquilli al sindaco Cosolini che, a dispetto della tempistica, da tempo aveva scelto il “proprio uomo”. Poi ovviamente per la quadratura del cerchio l’altra conditio necessaria e’ che i diversi protagonisti della vita sportiva della prima societa’ di basket regionale, abbiano la voglia di essere coordinati dal Presidente; qualora tutti remassero dalla stessa parte il vascello biancorosso potrebbe navigare in acque tranquille, le poche rapide che potrebbero sbarrare il percorso sarebbero eluse dallo spirito di gruppo, l’entusiasmo del popolo di appassionati alleggerirebbe il gravoso compito.

Prossimo step quindi far digerire convintamente il modus operandi a coach Dalmasson che rimane, lo ricordo a scanso di equivoci, l’unica persona rimasta che gode di un’investitura e di gradi meritati sul campo, addetto ai lavori che mentre il vascello era piu’ simile ad una bagnarola con infiltrazioni da ogni dove, e’ stato il timoniere, il collante, le fondamenta della Pallacanestro Trieste 2004.

L’entusiasmo senza lo spirito critico e’ ingenuita’ alla merce’ dei padroni.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il agosto 3, 2013 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: