Alma sfiora il colpaccio, ma è 1-0 Derthona

ANG_1131E’ finalmente giunto il momento di scendere in campo; tutta l’attesa, l’adrenalina, i pensieri che scorrono nella mente di chi è protagonista, ma anche di chi soffre di emozioni riflesse, vengono incanalate in quaranta minuti di grande pathos. Teatro della sfida, il palasport di Casale Monferrato, di fronte Derthona e Alma Trieste, il primo round di una lunga serie.

Marks subito con le marce alte per cominciare, 5 punti di fila per un vantaggio interno sul 5-4. Bella partita, ritmo discreto con qualche deficienza difensiva giuliana; Derthona gioca bene, soprattutto impegna ogni secondo di possesso il quintetto avversario, break dei padroni di casa di 10-0 con l’ennesima tripla di Reati e time out Dalmasson. Il pick’n roll degli Orsi fa malissimo, Spissu metronomo impeccabile e Garri e soci precisi nelle “rollate” a canestro; Parks vede esaudita una preghiera da oltre l’arco, Prandin ricuce lo strappo, Alma a -3. Si chiude la prima frazione con il meritato vantaggio dei padroni di casa sul 23-18. Confusionario momento del match ad inizio secondo quarto, tanti errori e con il comun denominatore di un dominio tecnico di Bossi da una parte e Garri dall’altra; Canavesi importante complemento per secondi e terzi possessi giuliani (non convertiti in canestri), Derthona sempre avanti. Sfida di alto livello fra Brooks e Parks, condita da atletismo sopra la media; inerzia sensibilmente sbilanciata a favore degli uomini di Cavina: 32-24. Come sempre Trieste entra in bonus molto presto, la squadra di Dalmasson non trova continuità realizzativa, nemmeno nei suoi terminali più credibili, logica conseguenza il divario che supera la doppia cifra. Baldasso torna più incisivo in campo, ma le squadre vanno all’intervallo con un deciso vantaggio per Tortona sul 41-31.

Deciso Jordan Parks alla ripresa delle ostilità, quattro punti consecutivi per dare una scossa ai compagni, decisamente sotto il par qualitativo rispetto alle ultime uscite; Bossi da tre e Alma a -5. Quel che il play triestino costruisce in attacco, disfa in fase difensiva con amnesie sanguinose; sul 45 a 42 Cavina chiama time out per riordinare le idee dei suoi. Nel momento del massimo sforzo triestino, Derthona confeziona qualcosa come un 7-0 in un amen, non a caso propiziato da un uomo d’esperienza come Garri. Tanta roba Brooks spalle a canestro, tecnica e atletismo abbinati meravigliosamente; Landi si rivede con 5 punti di fila e Trieste nuovamente a -4. Terzo quarto chiuso sul 58-55. Canavesi da tre punti per il primo vantaggio ospite, esplode la gioia dei tifosi giuliani giunti sono in Piemonte: 59-62 e time out Cavina. Ringhia Bossi penetrando di fisico sull’avversario, ultimi sei minuti di partita ad alta aggressività (nei limiti del consentito); diversi possessi in più per i tortonesi, si segna poco, Marks da tre riporta avanti i suoi sul 67-66. L’Alma Trieste getta due palloni inopinatamente, Garri lucra sul bonus speso dai triestini portando sul +5 Tortona; Landi spreca un fallo inutile come le radici quadrate, Marks porta a due possessi di vantaggio gli Orsi sul 72-68, Parks sbaglia e match in ghiaccio. Finisce 75-70, Derthona sull’ 1 a 0 ma Alma Trieste più viva che mai nella serie.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.com)

Pubblicato il maggio 2, 2016 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: