Acegas nel paese delle meraviglie…

AliceMa veramente credevate che….

Noto dello “sconcerto” negli appassionati di pallacanestro triestini alle vicende che stanno investendo la società Pallacanestro Trieste 2004; ma veramente vi stupite di tutto ciò? Dopo che…

…questa società pensava che il budget per la Legadue fosse 1 milione e 400 mila e invece tasse e pagamenti che giocavano a nascondino si sono rivelati in corso della stagione fino a portare il lordo a 1 milione e 500 mila…

…questa società non conosce le conferenze stampa e che l’unico mezzo di comunicazione sia il quotidiano locale…

…qualcuno dal Kazakistan pontifica sostenendo che Trieste non può supportare pallacanestro professionistica, accettando di buon grado però il ruolo di “consulente operativo” ben remunerato, roba che neanche il CSKA se lo può permettere….

…si sventola fieri il vessillo del vivaio locale come conditio sine qua non per il futuro e poi si scopre che la Pallacanestro Trieste 2004 non ha cresciuto nessun talento e che tutto si deve ad Azzurra, Servolana, Don Bosco, ecc…

…si decanta la valorizzazione della “cantera” triestina, mandando via in men che non si dica Marco Spanghero…

…non sono neanche capaci di inserire il numero di partite giuste nel badge d’abbonamento…

…si patiscono situazioni finanziarie difficili e si mantiene a busta paga un GM uscente come Dario Bocchini sotto contratto per prenderne poi un altro come Mauro Sartori (incolpevole di tutto ciò ndr)…

…si invita il GM Dario Bocchini co-autore della promozione in Legadue ad accomodarsi all’uscio adducendo condizioni “ambientali” difficili…

…si fonda il Basketrieste puntando sulla creazione di un vivaio frutto delle sinergie locali e l’unica società ad accettare il progetto è lo Jadran Trieste…

…si punta sulla valorizzazione dei prodotti locali e poi si attua una collaborazione con la Stella Azzurra Roma per usufruire dei servigi di Abdel Fall e Ondo Mengue con spettatori non paganti Emanuele Urbani e Stefano Tonut…

…una società che accetta di buon grado l’entrata nel cda di Paolo Francia, nominandolo anche vice-Presidente, per poi tenere le distanze delegittimandolo ad ogni occasione…

…una società con un sindaco garante che si fida dei “pagherò” sussurrati in estate…

…in un momento di seri problemi economici annovera fra le sue fila personaggi tenuti a busta paga più simili ad elementi d’arredo che a utili operatori a servizio della causa…

…si è fatta una campagna abbonamenti fallimentare, senza il benchè minimo criterio e con il coinvolgimento nullo…

…si acquista Brandon Brown senza sapere di portarlo a Trieste con un serio infortunio ancora debilitante…

…si corre ai ripari in fretta a furia tesserando Davide Cantarello per aver omesso il numero minimo di contrattualizzati previsti per la Legadue…

…si ipotizza in estate a Marko Milic (ex giocatore NBA, Eurolega e seria A italiana ndr) un contratto “a gettone”…

…si sposa con entusiasmo il progetto della Nazionale a Trieste in collaborazione con la FIP (evento riuscito a dir poco), per poi ritrarsi al momento decisivo…

E ce ne sarebbero a decine ancora….quanto basta per far capire che tutto quanto sta succedendo è figlio di una semina sbagliata, viziata dalle solite logiche personalistico-politiche, da poca reale passione per la materia che si sta trattando. A questo punto il pubblico faccia le proprie scelte ma non inquini quello che di sano c’è ancora nella palla a spicchi, una squadra che ha sempre lottato per la maglia biancorossa e una tradizione che è ben più elevata rispetto alla pochezza delle gestioni attuali.

Tanto poi ci sarà sempre qualcuno a riscrivere la verità di “Acegas nel paese delle meraviglie”…

Chiunque si sentisse chiamato in causa, il sottoscritto e il blog sara’ ben lieto di dare spazio a eventuali repliche, con visibilita’ massima, nell’ottica del confronto e dialogo che contraddistinguono la dialettica giornalistica.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il gennaio 22, 2013 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 1 Commento.

  1. Trovo che l’età ti fa acquistare in saggezza e pesare le parole, io ci sarei andato giù ancora + sferzante.
    Qui c’è da fare un class action contro la società e lagedue per aver permesso questo sconcio. C’è gente che paga soldi veri, e non pagherò con garanti inetti ma politicamente corretti (ogni riferimento al nostro sindaco è puramente voluto) per poi ritrovarsi con uno spetacolo decurtato! E’ UNO SCHIFO!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: