Trieste e’ quasi perfetta, la coppia Slay-Tavernari regala la vittoria a Scafati

GIVOVA SCAFATI – ACEGAS APS TRIESTE 76-69

logoSfida fra squadre colpite da Tsunami, Scafati con Porta e Baldassarre fuori rosa col biglietto di sola andata e Trieste con ormai la nota smobilitazione e priva di Daniele Mastrangelo: vince la squadra leggermente piu’ strutturata, cioe’ Scafati della staffetta fra Slay e Tavernari, mentre l’Acegas come sempre esce a testa alta ma senza punti in cascina. Quintetto base scafatese con Mays, Tavernari, Sorrentino, Ghiacci, Slay, risponde coach Dalmasson con Filloy, Carra, Mengue, Mescheriakov e Gandini; inizio “allegro” difensivamente da ambo le parti, tiri presi poco contestati con maggiore precisione ospite, vantaggio iniziale 4-6 con due triple di Mescheriakov e Gandini. Primo vantaggio interno propiziato da un Ron Slay con voglia di giocare (anomalia viste le ultime prestazioni), Acegas con diverse palle perse e  time out obbligato per Dalmasson. Disastroso momento per il bielorusso Mescheriakov che fatica contro gli attaccanti scafatesi, due infrazioni in un amen e vantaggio con primo break dei giallo-neri sul 12-7; e’ sempre capitan Carra e dare una scossa ai propri con due triple importanti, ma Slay e’ onnipotente, 9 punti e 3 rimbalzi, partita divertente con la Givova a condurre senza affanni, finale di prima frazione con i padroni di casa a beneficiare dalla lunetta causa bonus triestino e Trieste a limitare i danni: 21-15. Fall mette in mostra la verticalita’ ormai nota unita ad ottima corsa in transizione, tre affondate per il -3 (parziale 0-5) Trieste con time out immediato di coach Bartocci; Riprende la sua serata magica Slay, segna bendato e con un contro parziale la Givova riprende il comando deciso del match: 29-20. Vantaggio ad elastico quello dei padroni di casa, andamento isterico della partita fatta di mini parziali, Acegas con poche, pochissime armi offensive e il sedicesimo punto di Slay (7/8 dal campo) porta in doppia cifra il vantaggio di Scafati sul 35-25; nuovo parziale ospite di 0-8 con tripla di Gandini e Filloy, nel momento del possibile tracollo, Trieste alza la testa ma paga il terzo fallo di Gandini. Gran momento del gaucho di casa Acegas Filloy, doppia cifra per cercare di tenere i suoi a contatto, grazie anche ad una serie di liberi, e squadre all’intervallo sulla tripla di Stefano Tonut e un pareggio clamoroso sul 41-41. Soprasso giuliano su tripla di Coronica e canestro di Filloy per il 43-46, ma il terminale piu’ pericoloso Filloy e’ gravato di tre falli, time out obbligato Bartocci; Ron Slay e’ in quelle serate in cui non e’ possibile neanche limitarlo, 25 punti segnando praticamente tutto e la Scafati del terzo quarto e’ lui. Terza frazione giocata sul filo dell’equilibrio, il giovane Coronica splende di luce propria sia a rimbalzo che al tiro da tre punti; quarto fallo di un impalpabile Mescheriakov, Slay senza Gandini gioca con i bambini e garantisce il vantaggio dei suoi: 54-53. Terzo quarto concluso sul 58-56, Givova a trazione Slay, Acegas a trazione triple. Ultimi dieci minuti iniziati con il quarto fallo di Gandini, ma con il coraggio del solito Coronica, ancora parita’ a 8 minuti dalla fine, anzi no, vantaggio Trieste con entrata di Carra; parziale di 7 a 0 per i padroni di casa lanciati da una tripla di Tavernari, l’impressione che come a Ferentino l’Acegas paghi alla distanza un roster ridotto: 67-62. Non entrano piu’ le triple di Trieste, cinque minuti finali aperti con una doppia tripla di Tavernari e break importante a favore di Scafati 73-63, partita chiusa pur registrando il solito volitivo tentativo di Ruzzier e soci di tornare in partita; sul tabellone alla sirena del quarantesimo minuto 76-69, forse un risultato scontato ma non seguendo il match, Scafati si prende un brodino alla crisi mentre Trieste ha solo bisogno di tornare fra le mura amiche per colmare il gap fra se’ e le avversarie.

 

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il febbraio 17, 2013 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: