Scommettiamo sulla passione, vogliamo la settimana dei record d’abbonamenti!

La forza della passione rompe gli argini dello scetticismo

Il volantino distribuito in citta'

Il volantino distribuito in citta’

Oltre duecento tessere staccate e numeri che stanno salendo, l’ardita e ambiziosa iniziativa di un manipolo di appassionati sta convincendo il popolo di appassionati baskettari; come avevo detto in tempi non sospetti, anche una sola tessera venduta avrebbe posto i promotori in una posizione vincente a prescindere, quello che hanno fatto e stanno facendo restera’ il piu’ sincero gesto di solidarieta’ in nome della passione.

C’e’ bisogno pero’ di un incremento, i soloni tanto pigramente ancorati a principi etici per cui non c’e’ peggior cosa di rimpolpare le asfittiche casse societarie, non hanno capito che il male lo fanno al movimento. La sopravvivenza della pallacanestro di livello a Trieste vuol dire innanzitutto che non e’ cosi scontato che i vertici rimangano saldamente al timone di comando, il sindaco Cosolini ha gia’ espresso il suo pensiero fra le righe; in seconda battuta solo esistendo una squadra “faro” nel panorama locale ci puo’ essere quel moto emulativo che porta tanti ragazzini a iscriversi ai corsi minibasket e a crescere fra due canestri. Il riferimento alle societa’ giovanili locali non e’ fatto a caso, loro sono il bacino piu’ ampio ed eterogeneo che vive di passioni cestistiche. Vi ricordate i numeri di adepti nel periodo Stefanel? Bene, non occorre dire altro, gli addetti ai lavori facciano la loro parte…

Tornando ai numeri bisogna allineare tradizione con gesti di generosita’: c’e’ un’eco mostruosa sulle vicende attorno alla Pallacanestro Trieste 2004, ad ogni angolo cittadino ma anche fuori porta come alle Finali Nazionali U19 a Udine, tutti vogliono sapere se il pericolo di chiusura e’ scongiurato o meno, la convinta posizione e’ quella che sarebbe un delitto troncare una stupenda storia vissuta fra difficolta’ e successi. Pero’ il triestino DEVE capire che viviamo un momento di emergenza, e come tale deve essere vissuta: massimo rispetto per ogni centesimo che va a formare i 100 euro richiesti per la tessera d’abbonamento, il sacrificio e’ figlio di lavoro  o rinunce, pero’ e’ anche vero che senza domeniche di passione sotto le volte del Palatrieste, il fine settimana ha un grigiore cupo.

Calcolando poi che nell’eventualita’ l’operazione non riuscisse a salvare il basket a Trieste, i soldi verranno rimborsati, il gesto val bene lo sforzo profuso.

Coinvolgimento che nelle ultime ore sta capillarmente segnando il territorio, nella giornata di oggi alcuni volontari spargeranno il verbo biancorosso nei rioni cittadini con oltre 2000 volantini stampati per l’occasione, nella speranza di sensibilizzare tutti quelli che tengono ad un patrimonio cittadino.

Io l’abbonamento l’ho fatto e convintamente, per chiunque volesse seguire gli oltre 200 battistrada, questi gli estremi:

 

–       Ticket Point di Corso Italia 6 (non nella giornata di sabato)

–       Bonifico bancario IBAN IT42 U057 2802 2008 0157 1043 919 intestato a Pallacanestro Trieste 2004 Srl, causale “un abbonamento per salvare il basket a Trieste”

            Codice BIC per l’estero: BPVIIT21801

 

Baskettari a tinte biancorosse unitevi, apriamo la settimana dei record di tesseramenti!

 

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il giugno 1, 2013 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: