Ufficio collocamento Pallacanestro Trieste 2004

Sport estivo: l’apostolato verso la Pallacanestro Trieste 2004

Che il mondo della pallacanestro stia attraversando un momento complesso non lo scopriamo oggi, la mancanza di soldi va di pari passo con un taglio alle spese e quindi con professionisti a spasso in cerca di accasamento. Crudele mondo quello della palla a spicchi per chi sta dietro la scrivania, basta qualche anno di “cassa integrazione” e si esce dal giro, con conseguenti difficoltà a rientrare.

collocamentoCuriosa controtendenza è l’oggetto del contendere: la Pallacanestro Trieste 2004. In un clima attuale la società del Presidente Rovelli sembra risultare il miele più dolce e gustoso, tanto da attrarre una moltitudine di “api” al proprio cospetto; analizziamo il perché di cotanto interesse. Trieste da sempre è una piazza di pallacanestro, dove si può lavorare in pace e senza stress, dove la gente capisce qualsiasi progetto (se esplicitato in maniera trasparente e non con l’ “inchiostro simpatico”) e non fa fatica a sposarlo riempiendo il PalaTrieste. A tal proposito la città è dotata di un impianto degno di questo nome, e tutto sommato il bilancio non è malvagio per una squadra sportiva di buon livello (pur considerando che i debiti  con il Comune sembrano oscillare come il pendolo di Foucault).

Allora come mai al 25 di Giugno il budget per la prossima stagione è quasi unicamente ancorato all’iniziativa dei tifosi “un abbonamento per salvare il basket a Trieste”? Semplice, perché il comun denominatore di foresti intenti a inserirsi nel progetto palla a spicchi giuliano è il seguente: porto pochi soldi (normalmente si parla di 50 mila euro) e voglio comandare la baracca; e vi assicuro che dai posti più disparati d’Italia vengono le flirtate, con personaggi che hanno avuto a che fare con la piazza anni addietro, ma anche no.

A tutti questi signori è corretto specificare che l’interesse in un’epoca attuale di casse asfittiche non va per forza nella direzione di un pur considerevole pedigree professionale, ma in una venale ricerca di danari per supportare la prossima stagione di Legadue. L’avviso ai naviganti è il seguente: nessuno si scomoderà per trattative senza il dolce accompagnamento di moneta sonante, unica deroga eventuale che l’oggetto d’interesse sia anche la gestione del PalaTrieste (contatti avviati con la GIS).

Tradotto in termini ancora più espliciti: Trieste e la Pallacanestro Trieste 2004 è l’ufficio di collocamento più bello, con vista mare e comodo che esista in Italia, ma con un’offerta lavorativa pari a zero….qui si paga per poter lavorare!

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il giugno 25, 2013 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: