Il coraggio di cambiare, ipotesi pasta Zara

Il coraggio di cambiare

paginaArriva un momento nella vita che per contingenze o ciclo di rinnovamento, e’ necessario cambiare. Per lasciare la strada vecchia per la nuova ci vuole certamente coraggio, ma se il percorso pregresso e’ risultato lastricato di buone intenzioni rimaste sulla carta, allora si ha poco da perdere. Si leggano i segnali del “popolo”, non si trascuri un’esigenza che si e’ palesata nei disertori dell’iniziativa spontanea per salvare il basket, ma anche in quella dei 1233 sottoscrittori; tutti gridano a gran voce un CAMBIAMENTO, e quali devono essere le caratteristiche dei nuovi reggenti societari?

Semplice, anche qua i segnali arrivano dalla parte piu’ “sincera” dello sport, il rettangolo di gioco. La gente vuole personaggi magari meno “decorati” ma piu’ passionali, qualcuno capace di abbinare convintamente orgoglio cittadino con trasporto per la pallacanestro; ho gia’ spiegato il mio punto di vista, in una famiglia in cui si deve far fronte a ristrettezze economiche, non e’ importante avere un buon commercialista, ma genitori disposti a dare tutto per portare la pagnotta a casa.

Si svesta la societa’ di quel vestito troppo stretto che e’ la politica,  si abbia il coraggio di farlo scegliendo persone insospettabili da questo punto di vista; non sara’ un caso per cui le Assicurazioni Generali non hanno negli ultimi anni mai supportato il basket e, di fronte all’iniziativa popolare, lo hanno fatto invece con entusiasmo; anche questo e’ un segnale da non trascurare.

Stiamo voltando una nuova pagina della fantastica storia del basket a Trieste, il sindaco, Luigi Brugnaro e i nuovi vertici decidano di sottoscrivere un progetto convincente, in cui le priorità nella ricerca dei candidati siano chiare: competenza e passione per la pallacanestro, politica esenti, con i piedi ben piantati a terra…per tutto il resto, ne sono convinto, ci sarà una città intera a supporto!

Da Trieste fino a…. Zara

E se una delle realtà locali portate dal sindaco Roberto Cosolini fosse “pasta Zara”?

Il nome dell’azienda non è nuovo nella pallacanestro, ma ora un elemento in più potrebbe dare fondamento credibile. Si vocifera che in città stia partendo un appalto da 25 milioni di euro per un nuovo stabilimento da costruire, investimento sul territorio e sponsorizzazione spesso sono andati a braccetto per la soddisfazione di tutti. E’ un’ovvia butade….però…

E il basket giovanile?

C’è una curiosa distanza, sempre più ampia, fra il Basketrieste e la Pallacanestro Trieste 2004, quasi una volontà di scindere le due cose in maniera netta; così Stefano Comuzzo full time in Basketrieste è l’ultimo dei segnali in tal senso, mentre per l’avvicendamento di coach Pompeo penso sia solo una questione di ciclo concluso. Come verranno gestiti Michele Ruzzier (di proprietà del Basketrieste) e Stefano Tonut (ora Pallacanestro Trieste 2004 e promesso al Basketrieste) nel futuro prossimo?

Sicuramente c’è una volontà di capire come potrebbe andare avanti la sinergia fra società locali in quel di Trieste; lo stesso sindaco Cosolini e anche la stessa Fondazione Crt ha voluto ha più riprese ascoltare dirigenti di Servolana e Azzurra per trovare un filo logico nel bailamme degli ultimi tempi. Per dovere di cronaca si registra un andamento sinusoidale nei rapporti fra le parti (Basketrieste e società sopra citate), oggi con una mano tesa e il giorno successivo con stoccate al curaro….di certo vitale per il movimento che si trovi una via comune risolutiva, altrimenti potenzialità frammentate, sono potenzialità indebolite.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il luglio 3, 2013 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: