Strascichi del vecchio corso, non tutto sembra essere chiarito

Battaglie silenziose, assunzione di responsabilità

CrociateIl percorso in seno alla Pallacanestro Trieste è già tortuoso e costellato di difficoltà, la coesione e l’unità d’intenti potrebbero alleviare la fatica di chi lo intraprende. Non c’è pace però all’ombra di San Giusto, e mi riferisco al passaggio fra i vecchi vertici e il nuovo corso capitanato dal Presidente Mario Ghiacci; la riunione informale del cda di lunedì’, che sarà preludio di quella importante del 12 settembre, sa da un lato ha battezzato l’operazione Candussi, dall’altro ha prefigurato venti di guerra.

I rimanenti soggetti con voce in capitolo, e ci riferiamo a Claudio Boniciolli e Paolo Francia, non hanno ancora chiarito diverse cose date per scontate dal sindaco Roberto Cosolini; soprattutto il primo sembra decisamente combattivo, con idee chiare da portare sul tavolo della trattativa. Ora, naturalmente non è dato sapere i contenuti del contendere (alcuni si intuiscono, ma non è corretto segnalarli come dato di fatto), quello che sicuramente deve essere preso in considerazione è un’azione di una personalità di spessore, poco incline a uscite fine a se stesse.

Il mio discorso però prescinde dalla genesi di un pensiero e di un motivo di scontro: la Pallacanestro Trieste 2004 per come è adesso è una creatura convalescente, ancora indebolita dal pregresso e bisognosa di pace e serenità. I sottili equilibri che reggono una società povera, poverissima, ad ogni scossone interno subiscono un danno triplo; l’ambiente, che diverse volte ha mostrato malessere nel metabolizzare situazioni in divenire, ora sembra allineato pur considerato la linea tracciata di totale austerità. Per cui non faccio un principio di chi ha torto o ragione, ma di momenti opportuni: è giusto che chi ha gli elementi per battagliare faccia le proprie considerazioni, ma lo faccia con la sensibilità di non indebolire maggiormente l’oggetto della passione cestistica cittadina. Assunzione di responsabilità quindi, silenziosa crociata, e principio fondante il bene della Pallacanestro Trieste 2004.

Nel frattempo la Pallacanestro Trieste 2004 attende novità sulla questione Diviach-Napoli, delicata ma di possibile risoluzione (anche in tempi non lunghissimi), utile a coprire il penultimo spot nel roster a disposizione di coach Eugenio Dalmasson; l’ultimo sarà il lungo americano, e poi sarà a tutti gli effetti Pallacanestro Trieste 2004 2103/14 non più Acegas Aps, un main-sponsor che da quest’anno finirà di campeggiare sulle canotte biancorosse; anche questa è una fetta di storia che se ne va….

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il agosto 28, 2013 su "Passi in partenza", HighFive. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: