Il Museo del basket triestino

Sempre sulla stregua di quanto scritto nell’articolo precedente, sull’assist involontario fornito da Federico Buffa e sulla convinzione che Trieste debba “vendere” meglio il proprio prodotto cestistico, riporto un vecchio articolo datato Aprile 2011 (leggermente rivisto),  in cui lanciavo un’idea per il Museo del basket triestino all’interno del Palatrieste.

 

Il museo del basket triestino

Render realizzato da R.Baldini

Render realizzato da R.Baldini

Non è certo una novità nel panorama sportivo, le più nobili società calcistiche e alcune anche di pallacanestro (vedi la doppia sponda bolognese, fortitudina e virtussina) hanno utilizzato la propria “casa” per consolidare una memoria storica, fatta di gesta dei campioni che hanno dato lustro cittadino, una galleria fotografica-didascalica come un museo itinerante all’interno del palazzetto.

Credete, la suggestione che regala istantanee magari ingiallite dal tempo, nel teatro più naturale, è qualcosa di indescrivibile, immersione involontaria nella macchina dei ricordi, alcuni anche vissuti dal vivo, ma che si vogliono riaccendere al passaggio. Tutto rientrerebbe fra l’altro in quel discorso più ampio di strutturare le arene cestistiche per INTRATTENERE i propri tifosi a 360 gradi, non limitarli alla fruizione di un’ora e mezza di partita e stop.

Il Palatrieste allo stato attuale, nei suoi lunghi corridoi di collegamento fra i settori, è lo specchio di un momento sportivo depresso: pareti tristemente bianche (o grigie) , disadorne e senza vita; alcuni potrebbero dire che tale operazione rischia di scadere nella “museificazione” cittadina, imperante da qualche anno, senza uno slancio al futuro; può essere vero, ma è ancor più sanguinoso pensare di dover fermare un “cestinaggio” (materiale ed intellettuale) che voleva esser fatto con i ricordi della Pallacanestro Trieste qualche anno fa, rasentando la blasfemia pura. L’occasione sembra propizia, intitolare il Palatrieste al mito di Cesare Rubini potrebbe schiudere le porte per arricchire la splendida struttura di Via Flavia di questo percorso storico cestistico, sia esso cronologico o casuale, con effigi di gente come Rubini stesso, Meneghin, Bodiroga McRae, Lombardi….Michael Jordan, dando così la sensazione di entrare in un luogo di “culto” sportivo, una “Mecca” del basket storicamente e italicamente conclamata.

Sintetizzando, il museo del basket potrebbe includere:

– percorso fotografico e didascalico lungo i corridoi e gli spazi di passaggio interni al Palatrieste, con bacheche illuminate per contenere immagini di atleti e tifosi, divise storiche, oggetti e articoli (vedi fotomontaggio).

– Una sala destinata a video proiezioni, con immagini di repertorio o anche film e partite di pallacanestro.

– Un sala multimediale dove alcune postazioni potrebbero fungere da Wikipedia cestistico triestino, aggiornabile da tutti gli utenti, per raccogliere una marea di documenti, testimonianze e racconti su tutto il basket triestino.

– Ripristinare all’ingresso lo shop dove poter acquistare vestiario e gadgets della Pallacanestro Trieste 2004, perché i simulacri rafforzano l’appartenenza.

I teatri sportivi in Italia devono fare il definitivo salto di qualità, trasformandosi da semplici involucri dove far disputare un match, ad arene che presentino al pubblico un evento a tutto tondo, un occasione per soffermarsi qualche minuto prima o qualche minuto dopo l’orario previsto dalla partita. Vivere la casa del basket senza entrare in una scatola vuota, conservare la memoria delle gesta passate per accrescere il senso di appartenenza ed educare le nuove generazioni partendo dalle fondamenta.

questo potrebbe essere il nuovo Palatrieste!

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il dicembre 27, 2013 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: