E’ già tempo di mercato: Michele Ruzzier alla Reyer Venezia?

L’asse Venezia-Trieste si consolida in vista del 2014/15

http://www.basketnet.it/it/e-gi-tempo-di-mercato-michele-ruzzier-alla-reyer-venezia/257782

8526186650_af2e2f84e3_mParte ufficialmente (?) il mercato fra serie A e Adecco Gold, una trattativa nata “in casa”, nel senso che Venezia e Trieste ormai hanno più di qualche elemento comune. E’ noto che il patron Reyer Luigi Brugnaro è anche socio della Pallacanestro Trieste 2004, coach Dalmasson ha un legame consolidato, per estrazione e maturazione cestistica con il sodalizio veneto, Francesco Candussi è giocatore di proprietà Reyer che ha giocato in questa stagione nelle fila triestine.

Quindi, a parte qualche piccolo incidente di percorso societario risalente all’estate scorsa, difetto di comunicazione, la sinergia triveneta sembra andare a gonfie vele: ultimo di questi segnali è la trattativa, pare ormai chiusa, con il passaggio del playmaker classe ’93 Michele Ruzzier alla Reyer Venezia.

Michele Ruzzier ha ancora un anno di contratto con Trieste, con un “buy-out” di circa 20 mila euro (non attaccatemi per i numeri che hanno un senso relativo ndr.); con Venezia firmerà presumibilmente un pluriennale, per cui in questo affare sembra che abbiano da guadagnarci tutti: il giocatore, la squadra di coach Markowski e la società giuliana facendo cassa, o garantendosi benefici in termini di materiale umano.

Ecco, proprio questo potrebbe essere un elemento interessante: ci potrebbe essere nella trattativa la possibilità di trattenere Francesco Candussi un altro anno a Trieste (decisivo per il salto di qualità definitivo), oppure gettarsi a piene mani su Marco Ceron, l’ultima stagione a Napoli ma di proprietà veneta, giocatore già da qualche anno nel mirino della società del Presidente Mario Ghiacci.

Michele Ruzzier sarà la prima pedina del presumibile rinnovamento Reyer, in un ruolo ora occupato da mestieranti del parquet come Giacchetti e Vitali, un elemento che potrà strutturarsi per la categoria magari partendo dalla panchina e avendo le spalle coperte da qualche leader (o anche andando in prestito altrove per maturare); di certo la faccia tosta non è mai mancata all’uomo di scuola Azzurra Trieste, men che meno l’adattabilità ai campionati e alla tipologia delle squadre in cui ha militato. Quale il prossimo step tecnico? Migliorare il tiro da fuori.

Raffaele Baldini

Pubblicato il marzo 18, 2014 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: