La legge del Palatrieste colpisce anche al femminile: SGT avanti 1 a 0 nella finale per l’A1

CALLIGARIS GINNASTICA TRIESTINA – PIRAMIS PALL.TORINO 56-45

PalatriesteCi vogliono 35 lunghi e appiccicosi minuti alla Ginnastica Triestina per scrollarsi di dosso la coriacea Piramis Torino, in una partita non bella (e in una gara 1 di finale non si poteva pretendere) ma combattuta. Quintetto base triestino con Romano, Trimboli, Miccoli, Vida e Bianco, risponde coach Petrachi con Di Giacomo, Domizi, Santuz, Salvini e Vida; inizio con personalita’ delle ragazze di coach Giuliani, per nulla intimorite da una cornice non consueta di pubblico (1000 persone circa e tifo annesso), 8 a 0 con disparate soluzioni ad alta percentuale, prima del “goal” di Coen. Qualche problema di “confidenza” della Bianco con il cesto, inversamente proporzionale al rendimento della Coen; contro break di 0-11 e sorpasso piemontese. Saggiamente Gombac nel momento asfittico di squadra cerca la linea amica dei liberi per muovere il punteggio (e far commettere il primo fallo!! in nove minuti alle ospiti), finale di prima frazione con Torino avanti 11-13. Un pallone arrampicato sul ferro scagliato da Vida e’ la miglior rappresentazione della fatica offensiva giuliana, anche grazie ad una difesa ospite attenta e legalmente con le mani addosso: 13-17; momento del match non indimenticabile, balisticamente parlando, Trieste troppo poco convinta nelle scelte e Torino poco cinica a non creare un piccolo canyon nel punteggio. Gli ospiti mettono la….Quarta con una tripla letale ed e’ massimo vantaggio esterno sul 15-22, prima scossa reale alla partita, con bis da oltre l’arco della Domizi; nel momento peggiore delle padroni di casa, esce l’orgoglio di Bianco e Vida per un riavvicinamento sensibile, break e squadre all’intervallo sul 23-25. L’ “anima lunga” Coen continua a fare male in area pitturata, non senza risposta della pari ruolo Vida, in versione all-around: sorpasso 29-28, time out fisiologico chiamato da coach Petrachi. Inerzia decisamente passata nelle mani giuliane, le piemontesi balbettano offensivamente cercando conclusioni cervellotiche e ovviamente contestate; nuova apostolica versione della Ginnastica Triestina che non affonda il colpo, vantaggio minimo garantito sul 37-35 a fine terza frazione, con una partita tutta da giocare. Ultimi dieci minuti caratterizzati dal consueto vertiginoso ritmo della Di Giacomo e da una tripla di Quarta, – 1 e nuovi fantasmi materializzati al Palatrieste; tabellina del tre per ambo le formazioni, match che sale di tono, con un break delle padroni di casa propiziato da Policastro: bum-bum da tre punti e 50-41. Torino diventa troppo perimetrale (con scarsi risultati), nella sparatoria da oltre l’arco Trieste vede garantito un finale senza patemi; doppia cifra di vantaggio e titoli di coda anticipati a 4 minuti dal termine sul 52-41. Finale 56-45 per le ragazze di coach Giuliani, e spettatori in piedi alla standing ovation; sensazioni? La Calligaris Ginnastica Trieste probabilmente e’ piu’ forte ma la Piramis Torino ha coraggio e nulla da perdere; siamo appena 1 a 0 e si viaggia verso la citta’ della Mole.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

 

Pubblicato il aprile 26, 2014 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: