Da Basketnet.it: classe ’93 in rampa di lancio:Della Valle, Ruzzier e Tonut

trio

    http://www.basketnet.it/it/classe-93-in-rampa-di-lancio-della-valle-ruzzier-e-tonut-di-raffaele-baldini/260339

Li avevamo lasciati a Tallin, nel fragore dei festeggiamenti per un oro conquistato al Campionato Europeo U20, in mezzo a 6500 lettoni gelati, anche piu’ della loro natura; era la consacrazione dell’annata dal vino buono, quella classe ’93 investita dell’onere di rappresentare la continuita’ azzurra. Amedeo Della Valle da Alba, Michele Ruzzier e Stefano Tonut da Trieste, tutti e tre figli d’arte (pochi sanno che il papa’ di Michele e’ stato un ottimo playmaker delle “minors”), ora sono l’oggetto del desiderio di diverse squadre di serie.

Per dir la verita’ Reggio Emilia ha pensato bene di esaudire il desiderio, vincendo la concorrenza di Milano e altre grandi e proponendo un quinquennale ad Amedeo Della Valle da Ohio State. Esteticamente dall’impatto vagamente Nerd, dinoccolato nell’incedere sulle tavole parchettate come il grande papa’ Carlo, il giovane proveniente dagli States per un biennio performante nella NCAA, ha puntato sul progetto emiliano. E mai come in questo caso la parola “progetto” viene spesa con cognizione di causa, perche’ il sodalizio con a capo il Presidente Paterlini e dell’Amministratore delegato Dalla Salda ha sposato un’architettura dalle fondamenta costruite sui giovani, a costo di dover aspettare qualcosina in piu’ ma in virtu’ di una continuita’  a lungo termine. Il fardello pesante dell’eredita’ paterna non e’ mai stato un problema, la metabolizzazione del campionato professionistico italiano dopo l’esperienza d’oltroceano sara’ solo questione fisiologica, ed a breve avremo un nuovo protagonista anche in maglia azzurra a disposizione di coach Pianigiani.

Altra maestranza uscita con le stimmate del predestinato. Michele Ruzzier sin dai tempi delle giovanili, e’ stato un faro con una faccia tosta riconosciuta. Per cui l’ambiziosa idea di inserirlo playmaker titolare nella Pallacanestro Trieste 2004 in Adecco Gold, non è stato un azzardo assoluto; del resto Iellini, Attruia, Pozzecco, Cavaliero, Pecile, Spanghero non potevano rappresentare casualità territoriali per ruolo. Il suo è stato un crescendo di incidenza nella squadra di Dalmasson, fino al capolavoro nella partita salvezza contro Forlì: 25 punti, 7 assist e tutti i punti decisivi, una prestazione a tutto tondo che trasuda leadership, a tal punto che Boscia Tanjevic, con la consueta capacità di sintesi, alla domanda sul valore del ragazzo, ha risposto: “da Nazionale!” (e non U20 ndr.). Il suo futuro sarà quasi sicuramente non lontanissimo da casa, la Reyer Venezia del patron Brugnaro sembra aver opzionato il giovane talento per blindarlo con contratto pluriennale. La sfida quindi di Ruzzier è duplice e titanica: dimostrare di valere la serie A e rilanciare un ruolo, quello del regista, passato un pò di moda nella pallacanestro italica.

Stefano Tonut, pur portando un cognome importante cestisticamente, ha intrapreso l’ascesa verso il basket che conta a fari spenti, silenziosamente (come nel suo carattere) ed evitando che la fama indotta lo precedesse. Talento fisico superiore, elegante e discreta mano da fuori, la sua pallacanestro ha raggiunto una maturazione adeguata nella seconda parte di stagione in Adecco Gold con la maglia della Pallacanestro Trieste 2004. Il miglior viatico per vedere Tonut al meglio? provocarlo. Come un felino dall’incedere calmo e poco aggressivo che viene stuzzicato, scatena il suo atletismo con giocate “di striscia” importanti, avendo nelle mani una comoda doppia cifra ad allacciata di scarpe. Se ne sono accorti prima in Nazionale e poi nella squadra di club, ora anche al piano di sopra con Roma e Cantù (amarcord padre-figlio?) ad aver messo gli occhi sopra.

Un trio importante che, assieme ai vari Landi, Abass, Imbrò, Laganà, Lombardi,  rappresentano la miglior gioventù pronta a fare il salto di qualità fra i professionisti, pronta a dare un senso al ringiovanimento azzurro voluto da coach Pianigiani.

Il futuro, è adesso!

Raffaele Baldini

Pubblicato il maggio 23, 2014 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: