Gran bella Italia sotto le volte del Palatrieste, ma la Bosnia fa poco testo

ITALIA-BOSNIA 99-71

Quintetto base azzurro con Cinciarini, Aradori, Gentile, Datome, Cusin, risponde la nazionale bosniaca con Gordic, Sutalo, Mitrovic, Stipanovic e Kikanovic; partenza “cannibale” di Alessandro Gentile, quattro palloni e sette punti per il vantaggio italiano sul 7-0 e time out immediato di coach Ivanovic. Si sente bollente il figlio di Nando, aggredisce il ferro famelico alla faccia di schemi e tatticismi, 9 punti su 9 degli azzurri, che pero’ registrano le prime falle su servizi avversari in area pitturata. Esordisce Amedeo Della Valle, cosi come necessario l’ingresso di Teletovic, subito bagnato da una penetrazione al primo pallone ricevuto (la timidezza, questa sconosciuta): 11-8 dopo 6 minuti di contesa. Cervi si fa trovare nel posto giusto al momento giusto, 6 punti su tre regali smarcanti dei compagni, l’Italia va regalando anche qualche giocata in velocita’; gran bel primo quarto, concluso sul 21-16. L’oggetto del desiderio del mercato estivo Achille Polonara si iscrive a riferto con una tripla, mentre il solito Teletovic non si fa amare dai compagni tirando verso il canestro tutto quello che riceve fra le mani: allungo azzurro sul 29-18. Gran serata balistica per i ragazzi di Pianigiani da oltre l’arco, la Bosnia non esprime la fisicita’ della serata di ieri ma ha la sua stella dei Brooklin presente; Kikanovic banchetta in transizione offensiva, ma anche Datome si iscrive comodamente alla sessione di tiro da tre punti: 38-29. Spettacolari giocate del duo opposto Datome-Teletovic, e si chiude un brillante primo tempo sul 48-37. Un fischio dubbio a favore di Gentile A. scatena la rabbia di Stipanovic, con tecnico annesso: massimo vantaggio raggiunto sul +15. Circola bene la palla offensivamente l’Italia e i risultati sono tangibili sul tabellone, la bimane di Cusin esalta il Palatrieste; sempre “one Teletovic-show”, il bosniaco non lesina energie per trascinare i compagni, 20 per lui, e il tassametro corre. Momento Gordic, sette punti consecutivi ma l’Italia questa sera punisce ogni disattenzione avversaria: chiusura di terza frazione sul triplone di Polonara: 74-55. Ultimi dieci minuti per gli archivi statistici, coach Pianigiani fa riposare i titolari (sempre che ce ne fossero), anche perche’ la Bosnia senza Teletovic non riesce nemmeno a tirare entro i 24 secondi; storie tese fra Gentile S. e Gordic, i bosniaci leggermente irretiti dalla lezione patita impartiscono qualche “messaggio fisico” agli azzurri. Il resto e’ gestione, senza stress, sostanziato dal 99-71 finale, e domani ci si gioca tutto contro la Serbia di Teodosic; una sfida impari, forse una missione impossibile, o forse no.

Raffaele Baldini

Pubblicato il agosto 4, 2014 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: