SGT esordisce con un sorriso a 32 denti: Orvieto battuta

SGT Calligaris Trieste – Orvieto 79-66

Comincia il Basket-Day giuliano con una doverosa passerella per la SGT Calligaris Trieste, neo promossa in serie A1, alla seconda fatica di campionato. Buon impatto della Harry sul match in tutte e due le meta’ campo, in transizione le cose piu’ belle viste in campo, in mezzo ad una marea di errori al tiro: 8-5 a meta’ frazione. Coach Giuliani impone subito la girandola di cambi per mantenere intensita’ e magari trovare il terminale offensivo piu’ ispirato; due triple pero’ di Orvieto con freccia del sorpasso, colpevolmente favorite da una prima linea difensiva giuliana battuta troppo facilmente. Si alternano buone soluzioni trovate da schemi riusciti a inopinate palle perse, spettacolo rivedibile al Palatrieste, con vantaggio triestino a fine quarto sul 20-17 con canestro sulla sirena di Cosby. Si Scalda la colured SGT con un tiro dalla media, ma si deve registrare il nuovo infortunio a Annalisa Borroni, su una situazione d’area; zona per le blu di Orvieto, invito a nozze per Vida, autrice di 4 punti consecutivi; sul 26-17 coach Valentinetti chiama time out per arginare l’empasse. Baldelli muove il tabellone con 5 punti di fila, inerzia giuliana stemperata e mini parziale ospite di 0 a 5. Cosby decisamente e definitivamente nel match, la mano educata mette tutti d’accordo, squadre all’intervallo con vantaggio dilatato sul 39-25. Danica Cosby e’ un’arma letale con il palleggio-arresto-tiro, dai 4-5 metri infila il canestro con regolarita’ e la SGT mantiene un vantaggio costante sopra la doppia cifra. Diverse occasioni su secondi possessi avvicinano le ospiti, 45-35 ma non fanno i conti con la solita Cosby; segna da tre punti anche la giovane Granzotto, produttivita’ per tutte le effettive di coach Giuliani, contro praticamente la sola Baldelli. Terzo quarto in archivio con vantaggio comodo delle giuliane sul 59-44. Ultimi dieci minuti per le statistiche e per qualche numero della Cosby, gia’ idola del Palarieste; Orvieto con il linguaggio del corpo da “speriamo di essere presto sotto la doccia”, e la SGT non fa niente per far cambiare il pensiero, ventello in corso sul 69-49 e time out logico di Valentinetti. Anche Miccoli continua la serie di triple per un secondo tempo piacevole a vedersi; scivola via la partita senza scossoni, la SGT incamera la prima vittoria nella massima serie per 79-66 e applausi convinti della platea del Palatrieste.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il ottobre 12, 2014 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: