Quasi 4000 a trascinare Trieste, ma Ferentino domina

PALLACANESTRO TRIESTE 2004 – FMC FERENTINO 70-90DSC_4983

QUINTETTI

TRIESTE: Grayson, Mastrangelo, Tonut, Hollway, Candussi.

FERENTINO: Strarks, Bucci, Thomas, Ghersetti, Billigha.

Quasi 4000 spettatori al Palatrieste per una sfida di fondamentale importanza. Subito grande fisicita’ sul parquet con contatti al limite del lecito, Ferentino sfrutta il tonnellaggio evidente a proprio favore mentre Trieste sfrutta il maggior dinamismo degli esterni; bella partita e vantaggio interno sul 10-8 con gioco da tre punti di Holloway. Presenza dominante in area pitturata quella di Billigha, capace anche di colpire da oltre l’arco; gli ospiti provano una zona vedendo l’inizio stentato al tiro dei giuliani. Time out obbligato di coach Dalmasson sul primo break (12-19) e una difesa biancorossa latitante. Esecuzioni pulitissime di un Bucci liberato alla grande dai giochi offensivi della FMC, dilaga la squadra di Gramenzi con decisa complicita’ triestina: prima frazione senza storia sul 16-30. Prosegue la zona match-up degli ospiti, cosi come il clinic di posizione profonda in area di Thomas; primo servizio spalle a canestro ad Holloway dopo 12 minuti, un po’ pochino per l’ala forte piu’ dominante della A2 gold. Sara’ un caso, con l’entrata in partita di Holloway Trieste ha un impatto diverso anche in difesa e Gramenzi chiama time out sul riavvicinamento: 26-34. Con Thomas in panchina, cambiano i leader ciociari con Bucci e Pierich sugli scudi, in un amen torna a +13 Ferentino; primo tempo enciclopedico o quasi degli ospiti, squadre all’intervallo sul 37-48 e Pallacanestro Trieste 2004 ancorata al solo Murphy Holloway. Solito squilibrio di forze in campo, gli amaranto ciociari giocano a cinque cilindri contro i due degli avversari (Tonut-Holloway); certo e’ che i primi 23 minuti di partita di Guarino e soci sono uno spettacolo balistico. Continua il dominio in lungo e in largo della premiata ditta Thomas-Billigha, fisicita’ unita a conoscenza cestistica di assoluto valore: 48-58. Grayson si sblocca dall’arco per il -7, Coronica incide alla grande a rimbalzo offensivo ma gli arbitri decidono di commissionare un tecnico a Tonut che scatena l’ira del Palatrieste. Scena imbarazzante seguente: Guarino ammette un tocco per la rimessa giuliana e l’arbitro che si ostina a dare la rimessa a Ferentino. Lo stesso Guarino conduce alla ragione il fischietto Vanni Degli Onesti, in totale confusione. Finale di una terza frazione ad altissima tensione sul 55-63. Sfida ad alto livello offensiva fra Holloway e Billigha, con special guest Thomas; la scaltrezza degli ultimi due fa tutta la differenza del mondo, e il +13 ad inizio ultimo quarto ne e’ evidente dimostrazione. Trieste sulle gambe, la difesa arcigna consueta perde di intensita’ e attenzione, la FMC puo’ amministrare in pantofole un vantaggio ampio e meritato; finisce 70-90 e a si puo’ ben dire che la squadra di Gramenzi e’ la piu’ bella espressione cestistica vista al Palatrieste insieme a Brescia; per Tonut e soci una serena ammissione d’inferiorita’, di questi tempi una piacevole anomalia.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il gennaio 4, 2015 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: