Trieste non si rilassa e batte una orgogliosa Barcellona

Massimiliano Fossati (foto Bruni)

Massimiliano Fossati (foto Bruni)

PALLACANESTRO TRIESTE 2004 – BASKET BARCELLONA

QUINTETTI

TRIESTE: Grayson, Carra, Tonut, Holloway, Candussi.

BARCELLONA: Leonzio, Spizzichini, Sheperd, Da Ros, Garri.

Fra ambizione e misticismo: Trieste testa le proprie ambizioni contro la “resuscitata” Barcellona, con Immacolato Bonina al seguito. Pronti via e abuso in area pitturata degli ospiti, 0-9 con Garri protagonista; Francesco Candussi si fa perdonare una passivita’ difensiva con due canestri di pregevole fattura, non sufficienti per convincere Dalmasson a non chiamare time out. Holloway trova palloni giocabili solo a rimbalzo offensivo, dalla parte opposta invece Garri e compagni di reparto sono serviti a dovere: 8-13. L’ex nazionale fa molto male in un primo quarto da 9 punti, coadiuvato da un Sheperd aggressivo in penetrazione; Trieste in totale confusione e con Holloway sanguinante, solito primo quarto regalato all’avversaria, 15-22. Capitan Carra con due triple rianima squadra e Palatrieste, -1 materializzato in amen. Paradossale la squadra giuliana, sembra piu’ una squadra di calcio con attaccanti, centrocampisti e difensori; non e’ detto che ogni elemento sappia fare le due fasi di gioco. I siciliani, nel far rifiatare i terminali piu’ pericolosi, inceppano la macchina offensiva, pur considerando il bonus speso da Trieste dopo 4 minuti di secondo quarto: 27-26. Coronica e Fossati commuovono per abnegazione, il finale e’ tutto per i big delle due contendenti, Sheperd e Da Ros da una parte, Holloway e Tonut dall’altra; squadre all’intervallo con qualche “virtuosismo” arbitrale di Terranova, 38-32. Grayson risponde presente alla serata infrasettimanale con la tripla della doppia cifra di vantaggio, e giuliani a razzo grazie al 14-5 di parziale. Manca una regia solida ai siciliani, il gioco stagna per linee perimetrali, anche la stanchezza di Garri sembra presentare il conto: 57-39 con tripla di un Tonut rinato. Matteo Da Ros e’ l’unico di Barcellona a dare un minimo di continuita’ alla produttivita’ offensiva, ed anche con un ventaglio di soluzioni degne di nota; finale di terza frazione solidamente in mano ai padroni di casa per 59-46. La match-up ordinata dallo sceriffo Perdichizzi e tre triple consecutive rimettono gli ospiti pienamente in partita, -4 e soliti fantasmi al Palatrieste. Fatica immane per i giuliani ad attaccare la nuova situazione imposta dai siciliani, dalla parte opposta Garri ancora in panca e qualche colpo del riaggancio fallito da Fiorito e soci: 65-59 a 4 minuti dal termine. Una luce in fondo al tunnel, la veloce transizione offensiva comandata da Carra e le penetrazioni di Stefano Tonut: +10, grazie al Marini rapace d’area. Finale in controllo per Trieste, nonostante Maresca ci provi fino alla fine. Vince la Pallacanestro Trieste 2004 per 75-69 (ribaltando la differenza canestri) ricacciando al mittente tutti le sottili illazioni su una presunta rilassatezza da salvezza acquisita; per Barcellona una sconfitta che ci puo’ stare, anche in virtu’ di una squadra viva.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il gennaio 21, 2015 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: