Comportamento poco etico… stiamo scherzando?

download

Allibito, vengo a sapere da carta stampata e da “gole profonde” che gli americani della Pallacanestro Trieste 2004 sono eticamente eccepibili. Anzi no, pardon, la “verità” è che i due “signori” soffrirebbero di perdurante influenza intestinale. Premesso che neanche se il sottoscritto facesse gargarismi con acqua del Tevere, subirebbe con tale cadenza lo scotto dell’azzardo, quello che spero non venga dato per scontato è che tutti noi ce la… bevessimo.

Primo perchè non si è mai visto un Presidente richiamare i propri giocatori ammalati per riportarli sui giusti binari professionali; secondo, perchè il nostro paese ha coniato, metabolizzato e sbugiardato tutto il campionario di scuse idiote (in ambito scolastico poi, non ne parliamo). La scenetta dei due improvvidi atleti che giustificano la loro assenza dal campo è come figurare un alto-atesino che insegna ad un napoletano a farsi furbo.

Il distinguo non è corretto, ma inevitabile: se Murphy Holloway onestamente è parte integrante di un grande risultato sportivo fin qui raccolto dalla Pallacanestro Trieste 2004, Issiah Grayson è la zavorra con cui si è dovuto aver a che fare per raggiungere lo scopo. Che proprio il folletto palesi indolenza nei confronti del sacrificio da palestra, è roba da matti. Forse il ragazzo non ha ben capito la vita che lo attende al di fuori della palla al cesto, forse non ha ben presente quanto rappresenti un privilegio giocare e guadagnare. Forse i ragazzi non hanno ben capito chi rappresentano, e sta nella società far capire quanto prima la cosa. Si, perchè la società ha una qualche colpa. Queste prese di posizione sono solo il rattoppo ad una superficiale gestione degli atleti..

Da che mondo e mondo il “rookie”, giovane, è l’essere umano più vulnerabile in terra straniera: vizi e stravizi, idolatrati dai teenegers, spaesati in una realtà completamente diversa. Sta allora in chi li gestisce affiancare “supporti” dediti al controllo del “modus vivendi”. La ramanzina dopo aver commesso il fatto doverosa, ma dal peso specifico debole.

Domenica c’è una trasferta a Verona, la prima dopo anni con una risposta popolare importante; proprio una fetta di appassionati che giustamente pretende da tutti i giocatori il massimo impegno. Grayson- Holloway hanno una possibilità importante, quella di farsi perdonare a suon di canestri e di DIFESA, ma prima di tutto animati da VOGLIA.

Fate vobis…

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il gennaio 30, 2015 su "Passi in partenza", HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: