Verona troppo forte, Trieste conserva la dignita’ con un buon secondo tempo

TEZENIS VERONA – PALLACANESTRO 2004

QUINTETTI

Verona: De Nicolao, Umeh, Boscagin, Monroe, Gandini

Trieste: Grayson, Carra, Tonut, Holloway, Candussi

Verona per prendere la fuga, Trieste per credere ancora nel sogno play off; parte la sfida in un’ottima cornice di pubblico, con circa 150 tifosi provenienti da Trieste.

Partenza lampo veronese sull’approccio a dir poco molle giuliano: 9-2 con diversi giochi da tre punti e ritmi elevati. Grayson palesa il consueto imbarazzo nel gestire i palloni, Tonut e’ ben chiuso dalla difesa scaligera e una tripla di Boscagin dilata il vantaggio; time out immediato di coach Dalmasson. Trieste non segna mai, anche perche’ non trova tiri decenti, il tabellone dopo 6 minuti di partita segna un laconico “2” sotto la casella “ospiti”. Sbaglia molto anche la Tezenis, ed e’ forse l’errore piu’ sanguinoso della prima frazione, Carra infila la tripla del 20-14. Terzo fallo di Candussi ad inizio seconda frazione, i biancorossi ospiti propongono un quintetto dal peso specifico offensivo molto basso, Verona puo’ comodamente allungare sul 27-14; coach Ramagli si permette il lusso di lasciare Umeh e Monroe in panchina diversi minuti, visto poi che la squadra giuliana ci mette altri 5 minuti circa per muovere il tabellone. Pallacanestro Trieste 2004 a tratti imbarazzante, prevedibile in attacco e morbida in difesa, i giallo-blu scaligeri volano sulle ali dell’entusiasmo del Palaolimpia: +21. Holloway decide al diciottesimo minuto di dimostrare che potrebbe essere il giocatore devastante del girone d’andata; una schiacciata ad alta quota fa spellare le mani al pubblico. Squadre all’intervallo sul 44-22. De Nicolao torna a scherzare con Grayson, la squadra di coach Dalmasson torna con un atteggiamento leggermente propositivo e sul -17 Ramagli chiama time out. Tezenis distratta e cinque punti del redivivo Grayson porta a -11 i suoi, per la gioia dei supporters triestini. Verona prova a mettere i pretoriani a tirare le fila, essendo totalmente fuori dal match sia Monroe che Umeh; canestro di Tonut ed energia diametralmente opposta del primo tempo per le due squadre. Ancora Grayson da oltre l’arco dei 6,75, replicato da Umeh, per una partita che ha stemperato l’inerzia prepotente scaligera: 57-46 fine terza frazione. Non e’ caso che parte da Boscagin il nuovo allungo dei padroni di casa, richiamati all’ordine dal capitano; 5 punti del numero 11 giallo-blu sono il viatico per il +17 casalingo. Minuti finali che non raccontano tanto di piu’ di un match oggettivamente mai in equilibrio: Tezenis conferma la vetta grazie ai gregarioni di lusso, mentre la Pallacanestro Trieste 2004 esce con orgoglio dai quaranta minuti, correggendo in corsa una pessima versione dei primi venti minuti. Carra e Tonut addirittura provano una impossibile rimonta, riportando i biancorossi a -5, ma il finale e’ 80-71 per Verona; festoso saluto vicendevole delle due curve per il congedo finale.

Pubblicato il febbraio 1, 2015 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: