Trieste sbanca Agrigento e puo’ veramente sognare!

1425143492Parte dalla calda terra sicula la rincorsa agli otto posti che varranno l’accesso ai play off per salire in serie A. Pronti via e due triple ed un canestro in entrata lanciano la Fortitudo Agrigento sul 8-0, time out immediato di coach Dalmasson; Stefano Tonut con 6 punti fila carica la squadra giuliana al riavvicinamento, parziale aperto di 0-8 e reale ingresso nel match di tutti gli effettivi. Due palle perse di una banalita’ imbarazzante per gli ospiti rilanciano senza troppi sforzi i siculi, con Piazza letteralmente indemoniato: 23-13. Primo quarto con macro elementi negativi per Carra e soci: difesa nulla e Holloway poco servito, 28-17 per un dominio dei padroni di casa evidente. Tre falli fischiati contro Trieste in un minuto sono tegola pesante nel bilancio della sfida, ma Holloway finalmente ha palloni giocabili, convertiti in canestro: -7 e time out coach Ciani. Evangelisti e’ una sentenza, Williams ottimo complemento, la Moncada e’ ispirata e l’allungo e’ logica conseguenza: 40-28. La difesa triestina e’ colpevole ma Agrigento con Piazza e Williams sembra una macchina da oltre l’arco; Tonut in primis e Grayson provano a tenere Trieste a contatto, squadre all’intervallo sul 49-45.

Evangelisti lasciato tirare comodo nella serata in cui segna anche bendato, 5-0 e nuovamente a +9 Agrigento; il raddoppio alto dei giuliani provoca solo sovrannumeri in area pitturata, Trieste rimane nel match solo grazie ad una discreta versione offensiva. Tecnico ai biancorossi per punire una protesta su fallo non fischiato a favore di Holloway, 59-53 a meta’ frazione. Piazza ricama pallacanestro dal palleggio, dalla parte opposta e’ Tonut a fare la consueta parte del leader; finale di terza frazione sul 66-62 con il rapace d’area Coronica a trasformare un tiro stoppato di Grayson. Massimo sforzo giuliano ad inizio ultima frazione, tripla pesante di Marini per il -1, con Tonut e Holloway in panchina; due azioni non concluse e Agrigento che rimette due possessi di vantaggio. Sempre capitan Carra a mettere una pezza da oltre l’arco, a meno di cinque minuti dal termine siamo 74-72. A bonus speso la Moncada sfrutta le occasioni “ordinate” dalla terna arbitrale, pareggio di Candussi dalla linea della carita’; Carra ancora una tripla esiziale per il primo vantaggio del match, ma Chiarastella con gioco da tre punti rimette tutto a posto. Holloway fa due giocate importantissime, prima segna da sotto e poi cancella un tiro avversario, capitan Carra dalla lunetta manda Trieste a +4 a 1’25” dal termine. Candussi con una magia dai 6,75 regala il +5 ai suoi, la Fortitudo lima fino ad un incredibile -1, ma la Pallacanestro Trieste 2004 sbanca Agrigento per 87-89, regalando un sogno ai quattro tifosi giunti in Sicilia ma anche ad una citta’ intera.

Triestini, non prendete appuntamenti per domenica 15 a pranzo…

Pubblicato il marzo 1, 2015 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: