Il fine prima di ogni cosa, soldi promessi e soldi mancanti…si lotta su tutti i fronti!

bocca_chiusaIl fine prima di ogni cosa

Alla fine ha prevalso la volontà di raggiungere un obiettivo; anzi, siccome non c’è da fidarsi, possiamo dire che SINO AD ORA squadra e allenatore fanno quadrato. Rimango del parere che nulla cambia completamente faccia nell’arco di poco tempo, per cui il patto di non belligeranza Dalmasson-Holloway tiene ad interim. Intanto però il “patto d’acciaio” ha portato la vittoria netta con Napoli, quella fondamentale ad Agrigento e uno spirito ritrovato del buon Murphy. Tutto sembra avere radici chiare: la coesione del gruppo, la capacità dello stesso di “ammortizzare” l’urto dell’indisciplinato, ha generato nel tronco d’ebano una riconoscenza verso i “colleghi”. Di questo passo, ci sono tutti gli elementi per credere in una corsa ai play off possibile, magari superando un ulteriore scoglio: 15 giorni senza giocare, solo allenamenti… capito Murphy?

Marchio sulle maglie nella partita con Torino?

Si torna a parlare di main-sponsor, purtroppo sempre in termini di trattative e mai di affare fatto. Con quindici giorni di tempo, la società del Presidente Ghiacci spera di chiudere per vivere un finale di stagione senza più essere “figli di NN”. I nomi, le sussurra e i “rumors” viaggiano alla velocità della luce, a tal punto da passare senza che neanche ci si possa accorgere. Sarà il marchio “X” a tornare sulle maglie per uno slancio amarcord? Sarà “X” ad assecondare il desiderio del sindaco di supportare la pallacanestro locale, a margine di ben più importanti trattative in città? O sarà l’ennesimo tentativo con “X”, azienda sino ad ora brillante nel “salto dell’appuntamento” (prendiamola sul ridere…).

Il rapporto costi-benefici per questo finale di stagione è ideale: visibilità su Sky con la partita casalinga contro Torino, finale in crescendo con obiettivo play off (e quindi pubblico in crescita al Palatrieste), post season eventuale con impatto di conseguenza degno di nota.

Con pochi soldi grande vetrina, impossibile pensare che nessuno sia interessato…

Quelli promessi… e quelli mancanti

La Primavera, oltre a risvegliare sopiti istinti esistenziali, porta in dote l’amaro conto di una stagione sportiva da chiudere. Se il campo sta elargendo brani di eroica pallacanestro, fuori dal campo tornano a tendersi i volti degli addetti ai lavori. Si, perchè mancano ancora soldi alla chiusura, attorno ai 200 mila, limati per fortuna dal sicuro premio per gli italiani (arrivando primi o secondi nella graduatoria). Inoltre in società si son vissuti momenti di confronto crudo, al limite della rottura (nessuno ammetterà mai), per poi rientrare nei ranghi con la differita mediazione del sindaco Cosolini. Sia ben chiaro, tutto nella norma, se a Gennaio però le cose potevano essere prese serenamente, a Marzo un pò meno, alla luce di quello che sarà la prossima stagione. Insomma la Pallacanestro Trieste 2004 battaglia su tutti i campi con orgoglio e per obiettivi ambiziosi, la speranza che vinca su ambo i fronti.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il marzo 3, 2015 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: