Trieste tosta in quel di Brescia, Leonessa cinica: e’ 1-0

20150503_175217_resizedLEONESSA BRESCIA – PALLACANESTRO TRIESTE 2004 78-86

QUINTETTI

Brescia: Fernandez, Alibegovic, Brownlee, Loschi, Cittadini

Trieste: Grayson, Carra, Tonut, Holloway, Candussi

Parte il quarto di finale dei Playoff di A2, la forza della favorita Leonessa contro l’incoscenza e l’entusiasmo di Trieste. Gran partenza al Palasanfilippo, con due squadre a trovare confidenza con il canestro dalla palla a due, vantaggio bresciano grazie al perentorio ingresso in area pitturata di Cittadini: 10-6. Trieste non mette in partita Holloway e stagna il gioco offensivo su linee perimetrali, la differenza la fa la diversa attitudine dei padroni di casa nel coinvolgere i lunghi: 14-10 e time out coach Dalmasson; Brownlee e’ una sentenza (16 punti in un quarto ndr.), quattro triple scavano un Canyon, vantaggio in doppia cifra per la Leonessa. Holloway si mette in proprio portando lo stesso Brownlee spalle a canestro, Candussi lo segue a ruota ma il primo quarto e’ di dominio bianco-blu: 20-27. Accetta gli alti ritmi la squadra giuliana, non un grande affare vista la vena balistica dei padroni di casa, un Dalmasson arrabbiatissimo vede il tabellone impietoso sentenziare un eloquente 34-22; difesa alta ordinata da coach Diana per attaccare alla giugulare i triestini, anche se la differenza la fa un’ottima circolazione offensiva, con extra-pass: 41-27. “Resuscita” Nelson dai meandri dell’infermeria, si sporcano leggermente le medie al tiro di Fernandez e soci, una fiammata griffata Tonut-Grayson mandano le squadre all’intervallo con un match ancora aperto: 47-40. Parzialino di 0-5 alla ripresa delle ostilita’, si rianima anche il gruppo di tifosi provenuti dal capoluogo giuliano; e’ sempre Justin Browlee a cantare e portare la croce, sulle sua larghe spalle si poggia il nuovo allungo bresciano. Terzo quarto ad elastico, l’inerzia che nei primi venti minuti era in totale controllo dei padroni di casa, ora sembra bilanciarsi: 55-54 con ennesima giocata di Holloway in area pitturata. In un momento di totale confusione giuliana difensiva, la Leonessa crea un break importante (14-0), ovviamente firmato Brownlee (arrivato a quota 27 ndr.); bastano tre minuti per rimettere le cose a posto in casa bianco-blu, fine terzo quarto sul 69-54. Nonostante una rimessa cambiata dalla terna arbitrale costi una tripla di Loschi a Trieste, la squadra di Dalmasson sembra rianimata grazie agli “uomini di fatica”: Prandin e Mastrangelo riportano gli ospiti a -7; la difesa degli ospiti e’ competente, seppur dispendiosa, diversi palloni per il riavvicinamento vengono sprecati, sino alla tripla di Grayson: 72-77 a 4 minuti dal termine. Una bimane volante di Holloway spella le mani dello sportivo pubblico del Sanfilippo, non basta pero’ a completare la rimonta giuliana: vince la Leonessa con chiusura di un ottimo Benevelli per 78-86, una gara 1 che lascia intatte ambizioni e sogni di gloria per le due contendenti. Martedi, si replica.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il maggio 3, 2015 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: