La lettera di commiato di Francesco Candussi ai tifosi e staff

Francesco Candussi

Francesco Candussi

“E’ notizia ormai ufficiale. Il prossimo anno non vestiro’ più il biancorosso triestino, niente piu’ alabarda cucita sul cuore. In questi giorni insieme ai numerosi messaggi di benvenuto dei tifosi pesaresi sono arrivati i innumerevoli sentiti auguri dei tifosi alabardati. Per questo voglio spendere due parole su questi due anni molto belli e intensi passati a Trieste.

La stagione appena trascorsa porta con sè un’ infinita’ di emozioni, che resteranno indelebilmente nel mio cuore e nella mia memoria, costituendo parte integrante oltre che della mia esperienza cestistica, anche del mio bagaglio umano. In queste due stagione tra alti e bassi fisiologici ho condiviso mille esperienze con campagni di vita fantascitici, uomini veri prima ancora che giocatori. Tra risate, scherzi, discussioni e qualche sano “va in mona” ho potuto maturare e crescere umanamente. Tra compagni che sono andati e compagni che sono rimasti devo ringraziare ognuno di loro, perche’ da ognuno ho imparato qualcosa, e ognuno a contribuito a rendere questi due anni fantastici.

Un ringraziamento sentito va a capitan Carra, che con le sue tirate di orecchie ha fatto rigare dritto la squadra ed e’ stato esempio serio e concreto per ognuno di noi. Un speciale in bocca al lupo va ai miei compagni che sono rimasti, e a quelli che hanno deciso di intraprendere una strada diversa, con un speciale pensiero a Coro; mi auspico da capitano ma soprattutto da triestino, sia il timoniere dello spogliatoio per l’immediato futuro.

Figure chiave in questi due anni sono stati i componenti dello staff tecnico; persone squisite fuori dal campo prima che professionisti sul parquet: coach Dalmasson che mi ha permesso di poter mettermi in discussione sul campo e fuori, Matteo Pratico’ per le cantate al Tender e i milioni di video fatti, Paolo Paoli per le risate e per le “magande” in osmizza oltre che per la cura e la passione che mette nel suo lavoro, lo Staff medico, con Fiore e Bus sempre pronti per una risata o un massaggio, Sergio Dalla Costa, sempre pronto a rispondere ad ogni esigenza, capitano perfetto di una nave sempre efficiente, ilare, scherzoso e generoso.

Una parola va spesa al grande lavoro svolto “al piano di sopra” dalla società, nelle persone del presidente Mario Ghiacci e del general manager Dario Bocchini, nonche’ di tutto lo staff dirigenziale: Adriano del Prete (a cui vanno i migliori auguri per il prosieguo della carriera lavorativa), Livio Biloslavo, Andrea Gregori, Derik Depolo.

Un saluto a Roby Mengucci che abbiamo tirato giu’ dal letto svariate volte, e ad Alessandro Asta, addetto stampa tascabile instancabile.

Un grazie immenso va a tutti i tifosi della Pallacanestro Trieste, e a tutte le persone che ho conosciuto in questi anni, perché hanno contribuito con la loro passione, il loro affetto e il loro tifo al successo di questa stagione incredibile. Giocare davanti a 7000 persone e’ stata per me un’emozione indescrivibile che portero’ per sempre dentro.

Voglio concludere con un appello che viene dal cuore. I tifosi e la citta’ di Trieste hanno una storia gloriosa per quanto riguarda la pallacanestro e meritano di rivivere quei fasti di un passato ancora vivo nel cuore degli appassionati. Trieste deve tornare grande, alla ribalta in palcoscenici importanti, tra le grandi del basket italiano dove e’ sempre stata.

Con affetto

Candu”

Pubblicato il giugno 30, 2015 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: