Appunti sparsi di viaggio…

Hristo_Zahariev_finalAppunti sparsi, senza per forza seguire un ordine preciso, considerazioni a margine di un nuovo step amichevole della Pallacanestro Trieste alla XIII BSL di Udine, nella larga vittoria contro il KK Skrljevo.

Dunque, parto dal fondo… il grande interrogativo che ci si porta appresso nel valutare le roboanti prestazioni di Zahariev e soci è: quanto sono attendibili le avversarie incontrate?

Non lo sappiamo, pochi parametri e termini di confronto, di certo la sfida in serata (oggi ndr.) con Agrigento può essere qualcosa di più tangibile. Tutto questo però prescinde da un’insieme di valutazioni tecnico-tattiche registrate  dal sottoscritto.

OROLOGIO SVIZZERO

A tratti la squadra gioca a memoria, il gioco “di sistema” di coach Dalmasson sembra essere già metabolizzato con disinvoltura da TUTTI gli effettivi, stranieri compresi. Movimenti rapidi, passing-game con i tempi giusti e linguaggio comune. La cartina tornasole di tutto ciò? Una serie di tiri “piedi per terra” ottimamente presi (e anche realizzati). Anche negli errori (vedi palle perse) vi è una logica. Considero giurisprudenza le parole del coach quando rimarcava il netto anticipo sui tempi dal punto di vista tattico di questo gruppo rispetto a quello della stagione scorsa.

GRUPPO

Cestisticamente sui 28 metri di parquet si vede un gruppo: desiderio di fare un extra-pass per il compagno (anche dai più “innamorati” della palla), generosità nell’aiutarsi difensivamente; io sono dell’idea che anche in un raddoppio alto difensivo fatto sul portatore di palla avversario si intravede il feeling fra compagni; raddoppio ben fatto, con la stessa intensità e con i tempi giusti? Bene, c’è sintonia…

 

SINGOLI

Già detto e stradetto del valore complessivo di uno come Hristo Zahariev, cestista che elargisce perle di pallacanestro senza muovere un muscolo facciale, senza fare un gesto fuori posto, senza mettere effetti speciali a quello che fa. Anche qui, un esempio? Il bulgaro sta riportando in auge un fondamentale estinto, l’arresto e tiro dai 4-5 metri in transizione offensiva, roba da far eccitare coach Casalini (ex Olimpia Milano ndr.). Jordan “Inzaghi” Parks è il più incredibile soggetto passato per Trieste negli ultimi anni: non è gradevole a vedersi, non è esageratamente fisicato, non ha una spiccata dote offensiva, eppure… in “area di rigore” è un rapace. Come il bomber ex Milan, lui impersonifica l’uomo di sostanza, facendo poche cose ma redditizie; non perde palloni, tira il giusto e segna con alte percentuali, prende rimbalzi e difende… lo spettacolo? Qualcosa in più.

“Bobo” Prandin ha una freschezza atletica da triatleta; alla sirena del quarantesimo minuto ha lo stesso occhio invasato di uno che vorrebbe ricominciare due minuti dopo un’altra partita, e con la stessa energia; per chi avesse ancora bisogno di capire l’utilità di un giocatore del genere, guardi ogni singolo movimento contro la zona del Skrljevo, capirà cosa solo le “letture” corrette (e le penetrazioni nei “buchi” con scarichi ai compagni).

Anche il giovane Baldasso non lascia indifferenti: la “faccia tosta” è da podio olimpico, non palesa nessuna remora nel sganciare siluri da oltre l’arco, ideale per chi dovrà partire dalla panchina e spaccare in due il match; rimane il tanto lavoro da fare difensivamente.

Ultime considerazioni di tipo fisico-atletico: vuoi per età (Pecile ndr.), vuoi per stazza (Landi ndr.), la due fondamentali pedine a disposizione di coach Dalmasson sono a regime “controllato”: Pec sta gestendo con esperienza un carico atletico notevole, il lungo atipico ex Mantova gioca primi tempi da “iradiddio” per poi spegnersi alla distanza. TUTTO NORMALE, manca un mese all’inizio.

Ribadisco, sono appunti di viaggio nel giorno del Signore 05 Settembre 2015, e in una jungla come la prossima serie A2, le sorprese sono dietro l’angolo…

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il settembre 5, 2015 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: