Nella partita fra nobili, la passerella e’ per Trieste

downloadPALLACANESTRO TRIESTE 2004 – ETERNEDILE BOLOGNA

QUINTETTO

Trieste: Bossi, Pecile, Zahariev, Parks, Pipitone

Bologna: Candi, Flowers, Raucci, Italiano, Radic

Profumo di serie A sotto le volte del Palatrieste, dal pubblico (4000 persone) alla nobilta’ delle piazze a confronto, Trieste e Bologna di fronte per testare il percorso di crescita, dopo gli ultimi successi in campionato.

Ivica Radic comincia dalle prime battute a dominare l’area pitturata, chiave tattica ben che prevista alla vigilia: 3-7 con cinque punti del lungo Fortitudo. Grandissima intensita’ difensiva da ambo le parti, metro arbitrale permissivo e pallacanestro godibile sui 28 metri; Andrea Pecile colpisce da oltre l’arco per il +5 dei padroni di casa, anche se in casa giuliana si registra la seconda pesante infrazione di Jordan Parks. Terzo fallo per Italiano nel miglior momento triestino, con “Sunshine” Pecile tarantolato a dir poco: 16-9 (13 a 2 di parziale). La “F” bolognese ha un senso sempre quando la palla va in profondita’ a Radic, abile nel prendere posizione e a giocare con il piede perno; Dalmasson chiude con il quintetto in panchina, ospiti che limano il divario, prima frazione sul 23-19 con canestro sulla sirena di Coronica. Flowers riesce nell’intento di sbagliare qualsiasi cosa gli capitasse nelle mani, Sorrentino mette una pezza da oltre l’arco per rianimare i suoi e lo spicchio della Fossa giunto a Trieste. Boniciolli risponde al nuovo allungo giuliano mettendo sul parquet l’uomo di fatica per eccellenza, Raucci, il pretoriano di fiducia per le missioni speciali; squadra di casa che vola con rapide transizioni al massimo vantaggio sul +12. La Fortitudo dimostra di avere la giusta aggressivita’ nei primi secondi dell’azione, ma non in seconda battuta, squadre all’intervallo sul 43-34.

Andrea Pecile riprende da dove aveva lasciato il match: tripla e nuovo +12 per un Palatrieste in delirio. Momenti di pallacanestro rivedibile, figlio anche di una consueta aggressivita’ difensiva, Matteo Boniciolli ruota i giocatori senza soluzione di continuita’, ma anche senza trovare un terminale uno capace di prendersi sulle spalle il gruppo: 50-36 a meta’ frazione. Quarto fallo di un ottimo Pipitone, ma Canavesi entra fresco come una rosa confezionando una tripla; forse il manifesto dello stato di salute della squadra di Dalmasson. Sul canestro di un Coronica desolatamente lasciato solo in area pitturata, Boniciolli arrabbiato (eufemismo) chiama il time out su un eloquente 55-38. Terzo quarto con una squadra sola in campo, quella giuliana, minuti importanti anche per Campogrande e tabellone che segna un ko tecnico sul 59-42. Ovviamente l’ultimo quarto mette sul piatto due squadre con stimoli e energie diverse, non a caso Parks prende l’ascensore per inchiodare una schiacciata clamorosa: 65-45. Scorrono i minuti con la colonna sonora di un Palatrieste entusiasta, i dieci cilindri della squadra di Dalmasson esprimono valori equivalenti, mentre la Fortitudo spegne il pieno di entusiasmo dopo la grande vittoria con Verona. Ancora Parks dove osano le aquile, una schiacciata da top ten, 75-52; minuti finali passerella per i triestini, c’e’ gloria anche per il figlio di Matteo Boniciolli Pietro. Finisce 88-60, Dalmasson e tutta la citta’ ritrovano i dieci gladiatori che hanno caratterizzato la stagione scorsa, mentre per l’Aquila bolognese tanto lavoro da fare, prima mentale e poi tecnico, aspettando Montano e Daniel.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.com)

Pubblicato il ottobre 25, 2015 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: