Una grande stagione nei numeri

Stats Trieste - DerthonaUna ricerca puntuale e competente a cura di Marco Torbianelli.

Regular season conclusa: le statistiche dei biancorossi

                Conclusa la regular season con un fantastico sesto posto ed in attesa delle prime due trasferte in terra piemontese per gli ottavi di finale dei playoff 2015/2016 meritatamente conquistati, diamo un’occhiata alle statistiche della Pallacanestro Trieste, nella certezza che con i numeri alla mano sia possibile dare a società e tifosi un buon contributo per ottenere un giudizio completo su una stagione entusiasmante, affiancandoli ad una percezione generale certamente già molto buona e decisamente soddisfacente.

                A livello di squadra Trieste è terza nel Girone Est come numero di punti realizzati, 2318 (pari a 77,3 di media a partita), dietro ai 2540 di Roseto ed ai 2359 di Brescia e poco oltre i 2313 di Mantova ed i 2312 di Ferrara. Ben undicesima invece nella classifica dei punti subiti, che sono stati 2207 (73,6 a partita).

                Per quanto riguarda i falli fatti in fase offensiva i biancorossi ottengono la non molto confortante prima posizione con 704 (seconda è Bologna con 657, terza è Legnano con 619), subendone 562 (tredicesima assoluta). In fase difensiva le parti si invertono: 570 quelli fatti (tredicesima posizione) e ben 700 quelli subiti, valore che anche qui vale il primo posto, seppur con maggiore gloria.

                Passando ai tiri a canestro le percentuali (e le relative posizioni in classifica) sono:

  • Tiri da 2: 653/1325 pari al 49% (10° posto)
  • Tiri da 3: 219/660 pari al 33% (9° posto)
  • Tiri liberi: 335/487 pari al 73% (7° posto)

Relativamente ai rimbalzi la Pallacanestro Trieste è la miglior squadra in fase offensiva nel campionato, avendone arpionati ben 371; va peggio in difesa, con 716 (14° posto, ovverosia terzultimo), per un totale complessivo di 1087 (8° posto).

Guardando infine gli altri dati la squadra è a metà classifica per palle perse (7° posto con 412), palle recuperate (7° posto con 205) e assist (7° posto con 422), mentre relativamente alle stoppate ne sono state date 49 (14° posto) e ne hanno subite 77 (2° posto).

Molto interessanti anche le statistiche individuali con naturalmente Jordan Parks dominatore di quasi tutte le classifiche “interne”, ma leggendo gli altri nomi troverete sicuramente qualche sorpresa.

Per meglio comprendere le statistiche ed avere quindi la giusta chiave di lettura vanno tenuti in debita considerazione alcuni elementi importanti:

  • il numero di partite giocate da ciascun giocatore, che ovviamente influenze la medie
  • il minutaggio minimo sul parquet di ciascun giocatore previsto dalla Lega Nazionale Pallacanestro per poter inserire un giocatore nelle classifiche
  • il numero minimo di tentativi previsti dalla Lega Nazionale Pallacanestro per poter inserire un giocatore nelle classifiche relative alle percentuali di tiro.

Tali precisazioni sono necessarie al fine di spiegare preventivamente perché alcuni giocatori di seguito indicati potrebbero non essere presenti nelle classifiche della lega.

Per numero di punti segnati il leader nostrano è Jordan Parks con 490 punti (7° in classifica generale), seguito da Andrea Pecile con 298 (45°), Stefano Bossi con 277 (52°), Aristide Landi con 204 (88°) e Roberto Prandin con 196 (91°).

La media punti è di 16,7 per Jordan Parks (10° in classifica LNP con 27 gare), 10,5 quella di Andrea Pecile (47° con 26 gare), seguiti da Aristide Landi con 8,6 (68° con 21 partite) e Stefano Bossi con 8,5 (69° con 27 partite).

Passando alle percentuali di tiro ecco i primi tre per ciascuna di esse:

Tiri da 2 punti: Jordan Parks 51% (183/358) (31° in classifica generale), Andrea Pecile 50% (76/153) (34°) e Roberto Prandin 51% (62/121).

Tira da 3 punti: Aristide Landi 39% (34/88) (13° in classifica LNP), Andrea Pecile 36% (30/83) (24°), Stefano Bossi 36% (51/140) (31°).

Tiri liberi: Jordan Parks 69% (79/115) (34° in classifica), Andrea Pecile 84% (56/67), Roberto Nelson 83% (43/52).

                Tiri totali dal campo (2PT+3PT): Jordan Parks 47% (198/417) (22° assoluto), Andrea Pecile 45% (106/326) (30°), Stefano Bossi 43% (102/239) (36°).

Le classifiche dei rimbalzi vedono Jordan Parks in testa, ma soprattutto molto in alto nella classifica generale di Lega.

Media rimbalzi a partita: Jordan Parks 9,3 (3° assoluto), Aristide Landi 4,3 (42°), Stefano Bossi 3,6 (63°), Vincenzo Pipitone 3,4 (69), Andrea Coronica 2,3 (104°).

Rimbalzi totali: Jordan Parks 279 (2° assoluto), Stefano Bossi 108 (49°), Aristide Landi 104 (52°), Vincenzo Pipitone 103 (55°), Andrea Coronica 68 (96°).

Media rimbalzi offensivi a partita: Jordan Parks 3 (3° assoluto), Vincenzo Pipitone 1,6 (28°), Aristide Landi 1,3 (33°), Andrea Coronica 0,9 (58°), Stefano Bossi 0,8 (69°).

Rimbalzi offensivi: Jordan Parks 90 (2° assoluto), Vincenzo Pipitone 49 (25°), Aristide Landi 32 (42°),

 Andrea Coronica 27 (51°), Stefano Bossi 24 (58°).

                Media rimbalzi difensivi a partita: Jordan Parks 6,3 (5° assoluto), Aristide Landi 3 (53°), Stefano Bossi 2,8 (59°), Vincenzo Pipitone 1,8 (106°), Andrea Pecile 1,5 (119°).

                Rimbalzi difensivi: Jordan Parks 189 (3° assoluto), Stefano Bossi 84 (51°), Aristide Landi 72 (64°), Vincenzo Pipitone 54 (93°), Andrea Pecile 43 (109°).

                Altro elemento importantissimo sono ovviamente gli assist, con le classifiche che sono altrettanto naturalmente capeggiate dai playmaker.

                Media assist a partita: Andrea Pecile 3,2 (13° assoluto), Stefano Bossi 2,5 (27°), Roberto Prandin 1,5 (70°), Jordan Parks 1,3 (78°).

                Assist totali: Andrea Pecile 94 (11° assoluto), Stefano Bossi 74 (24°), Roberto Prandin 46 (58°), Jordan Parks 39 (72°).

                La classifica della media stoppate a partita vede ancora leader Jordan Parks con 1 (8° in classifica generale), seguito da Vincenzo Pipitone con 0,2 (45°), Andrea Coronica con 0,1 (76°) e Aristide Landi con 0,1 (80°).

                Vediamo ore palle perse e palle recuperate. Per quelle perse c’è in testa Jordan Parks con 2,4 palle perse a partita (17° in classifica generale) seguito da Roberto Prandin con 1,7 (51°) e Andrea Pecile con 1,6 (58°). Leader delle palle recuperate è sempre Jordan Parks con 1,5 (10° in classifica generale), davanti a Stefano Bossi con 1 (45) ed Andrea Pecile con 0,7 (71°).

                Guardando infine le classifiche di valutazione FIBA troviamo in ordine Parks, Pecile e Bossi in entrambe:

                Media valutazione FIBA: Jordan Parks 17,1 (12° in classifica), Andrea Pecile 10 (44°), Stefano Bossi 9 57°).

                Valutazione totale FIBA: Jordan Parks 512 (10° in classifica generale), Andrea Pecile 289 (37°), Stefano Bossi 271 (46°).

(Dati da www.legapallacanestro.com/serie-a2)

Pubblicato il aprile 25, 2016 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: