Incongruenze…

james-nunnallyGuardo la serie A, la serie A2, i play off e tante micro/macro situazione incistate nel magico mondo sportivo italiano. Considerazioni e domande mi salgono alla mente come fisiologiche ricerche esistenziali, ovviamente senza una risposta esaustiva. Provo a sintetizzarle:

Perché gli esterni americani Reyer non vedono i compagni?

C’è un virus in laguna di atavica memoria, talmente contagioso da aver preso possesso dei nuovi arrivati: l’idiosincrasia verso il passaggio smarcante a compagni di squadra di altra estrazione. Diverse volte, anche in gara 2 a Desio, Green e soci hanno “violentato” l’arancia con palleggi continui e improbabili iniziative personali piuttosto che servire compagni smarcati (Tonut su tutti). Ripeto, è un male che parte da lontano, ma che guarda caso porta ad amare conclusioni…

 

Nunnally impara presto l’ “italiano”…

James Nunnally è stato un fenomeno questa stagione, bisogna premetterlo. Ma il suo inserimento nel “linguaggio italico” procede (ahimè) spedito, a tal punto che prima ancora di finire la prima annata in irpinia…è sotto inchiesta. Qualunque individuo avvezzo allo sport della palla al cesto, ha visto che nelle prime due sfide della serie, fra Reggio ed Avellino non c’è stata storia. Ciò ovviamente non vuol dire che non ci sia spazio per un riequilibrio dei rapporti di forza, anzi, il Paladelmauro potrà senz’altro essere il detonatore di una sana rabbia sportiva veicolata sui 28 metri di parquet. C’è per ora un gap di rendimento favorevole alla Grissin Bon, ll resto è “fuffa”, parole destrutturate di un giocatore che ha tutte le armi per cambiare le sorti della sfida a suon di canestri…

A2, terreno per grandi passioni?

Conosco molto bene la serie A2, e vedo la serie A. La sensazione è che nella massima realtà italiana di basket il pubblico sia emotivamente appiattito, coinvolto ma sconvolto dal tritacarne del mercato aperto. Tanti, troppi stranieri, volti che ad ogni battito di ciglia cambiano casacca (e pugni sul petto verso curve diverse), un depistaggio emotivo continuo. La seconda serie invece pulsa di passione: ci sono giovani (anche locali) che emergono giocando, italiani magari dal talento relativo che si gettano come non ci fosse un domani sulle tribune per recuperare un pallone, americani che (oggettivamente in sotto numero), comprendono l’identità del gruppo e antepongono la stessa al proprio ego cestistico. Le tifoserie non sono curve, ma palazzetti interi sempre più coinvolti sublimando il senso di APPARTENENZA. Unico neo? Proprio un retaggio dall’alto, lo scambio selvaggio di giocatori fra le fine della regular season e i play off.

Federico Pasquini e il doppio ruolo, un incarico equivoco in partenza

Mi spiace, è colpa mia… non riesco a capire la bontà della scelta del Presidente Sardara di investire per la nuova stagione Federico Pasquini del doppio incarico di GM e allenatore. Da che mondo e mondo un contratto è agente condizionante (non facciamo gli ipocriti): sul minutaggio, sull’eventuale esclusione o meno dal roster, sulle scelte di mercato. Il GM è anche quello che può, in  tempi moderni con un’incidenza relativa, andare ad intervenire su stipendi e contratti a fronte di inadempienze professionali; lo stesso GM deve prendere decisioni sulla guida tecnica. Ora, non servirebbe andare avanti, ma come possono convivere gli elementi di cui sopra con una gestione tecnico-tattica del “personale”? Purtroppo sono anche questi ibridi che sviliscono il ruolo di General Manager e di allenatore…

Raffaele Baldini (www.cinquealto.com)

Pubblicato il maggio 22, 2016 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: