Annunci

Analisi post derby, una serata in un ambiente da ricordare

ang_4172Una cornice da sogno, un ricordo indelebile

Non c’è niente da fare, pur immaginandola, una cornice di pubblico come quella del derby non è metabolizzabile senza scuotimenti emotivi. Oltre 7000 spettatori (6703 paganti più accrediti e biglietti omaggio), una marea biancorossa e uno spicchio orgoglioso bianconero, un calore indicibile per tutti i quaranta minuti. Ad accentuare questa follia collettiva, un pre-partita caratterizzato da ricerche isteriche del prezioso tagliando (persone disposte a pagare 4-5 volte il prezzo reale), una tensione fra gli appassionati che riporta a momenti importanti della storia cittadina, la sensazione che si stia vivendo un Risorgimento cestistico giuliano. Presentazione “all’americana” da brividi, un piccolo esempio di come lo spettacolo collaterale da solo può valere il prezzo del biglietto; se tanto mi da tanto, attendiamo in futuro novità ancora più succulente guardando verso quel tabellone elettronico ora troppo “spento”…

Udine Ray-dipendente, Trieste incanala nel primo quarto la partita

Non era troppo difficile individuare in Allan Ray uno dei pochi motivi credibili per la GSA di far proprio il derby. L’ex Celtics è stato fantastico, ma in uno sport di squadra, non incidente in assoluto; testardo nell’uno contro tutto nella prima parte del match, più scaltro nel collezionare gite in lunetta nella seconda parte. I suoi rilasci morbidi al tiro da oltre l’arco rimangono delle perle tecniche rimarchevoli. L’Alma invece ha capito che giocando i primi cinque minuti “da Trieste”, l’affare derby sarebbe risultato molto più agevole. Aggressivi al limite del fallo (qualche volta un po’ oltre), rapidi nel passing-game offensivo, aggrappati ad un Javonte Green a dir poco ispirato. Il break iniziale sarà quello che segnerà la sfida, con picchi vicino al +20 e anche piccoli rischi (calcolati) nel finale.

Il gruppo fa il pieno di maturità

Vi assicuro che non era semplice affrontare un derby con l’ambiente degli ultimi giorni: eventi collaterali di vario genere, slanci d’entusiasmo per mettere a dura prova la scaramanzia del gruppo, un’attesa spasmodica che alimentava una palpabile tensione. I ragazzi di Dalmasson hanno dimostrato la crescita ulteriore rispetto alla prima di campionato: tesi si, ci sta e non è un male, ma con la testa e le gambe sulla partita, consci di dover approcciare bene per non complicarsi la vita. Quando c’è solidità mentale c’è tutto, perché le difficoltà vengono metabolizzate come logiche sportive da superare, aspettando senza stress il momento buono. Vediamo quanto questo incremento strutturale sia… d’ “esportazione”, mercoledì a casa della mitica Virtus Bologna!

Le polemiche

Non c’è derby senza schermaglie tattiche, nonché giornalistiche. Dal Messaggero a firma Simeoli le bordate isolate verso la frustrazione sportiva giuliana e gli inflazionati cori della Curva Nord; dispiace che tutto questo venga da un pulpito che sfrutta i più banali luoghi comuni per solleticare la parte avversa. Per il resto grande rispetto fra le parti, quasi un clima fraterno, segno che negli anni si è assistito ad un cambio generazionale fra gli addetti ai lavori. Appendice polemica anche a fine partita, con il capitano Andrea Coronica ad indossare una maglietta della curva non proprio “inneggiante” la friulanità. Stigmatizzata la situazione dall’entourage Apu, si è passati a velate minacce per il match di ritorno…vediamo di circoscrivere tutto in una goliardata. Rimane comunque il ricordo di una serata di festa, adatta a grandi e piccini, in cui gli sfottò sono il sale di una tifoseria di stampo latino e che non fanno male.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.com)

Annunci

Pubblicato il dicembre 4, 2016 su BASKET TRIESTINO, HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: