Il neo Presidente Acegas Trieste Ghiacci: “una scommessa e una follia solo per Trieste”

Mario Ghiacci

Mario Ghiacci

Lanciarsi con il bungee jumping con un elastico di cartoleria, fare rafting con un materassino da spiaggia, guidare a fari spenti nella notte in montagna…tutto questo puo’ essere paragonato alla scelta di Mario Ghiacci di intraprendere l’avventura da Presidente operativo della Pallacanestro Trieste 2004, una decisione che come lui stesso dira’ e’ figlia del sacro fuoco per una citta’ mai dimenticata e dell’amore per la pallacanestro. Lo incontriamo in sede, pomeriggio tardo, fra le carte e il convulsivo affannarsi sulle cose da farsi, innumerevoli in virtu’ di una stagione partita di rincorsa e con dei presupposti economici da far accapponare la pelle.

L’ultima cartolina da Trieste ricorda un’ infausta discesa all’inferno che in seguito culminera’ con il drammatico fallimento del 2004; dopo aver pagato anche di tasca propria le conseguenze, tornare con una situazione economica molto delicata e una stagione impegnativa come quella in Legadue; cosa l’ha spinta a questa follia presidenziale?

L’ho detto in tempi non sospetti, in questi anni di latitanza dal basket maschile e da Trieste, qualora fossi tornato a combattere per la palla a spicchi dietro la scrivania l’avrei fatto solo questa citta’, per cui nutro amore sconfinato. Certo, il sacro fuoco per la pallacanestro e’ l’altra ragione ovvia di questa mia scommessa, una sfida in un clima nazionale sportivo-economico drammatico, con ristrettezze monetarie evidenti, ma in un posto da sogno.

Onestamente, la situazione economica attuale a Trieste induce più alla speranza in un domani migliore o c’è una sommaria copertura per tutto l’anno sportivo?

Stiamo lavorando sul presente in una situazione di minima, avendo operato sugli esborsi in maniera oculata ma maniacale, ponendo veramente la voce “uscite” al minimo possibile immaginabile; da questo si deve ripartire avendo l’illusione di poter migliorare, cercando di aumentare i ricavi con l’aiuto di tutte le realta’ locali; l’iniziativa dei 5 fantastici ragazzi per il supporto el basket tramite sottoscrizione dell’abbonamento deve fungere da cavallo di Troia per smuovere le sensibilita’ latenti, facendo capire che in citta’ e’ possibile ottenere qualcosa di importante; perche’ quindi sarebbe non giusto illudersi?

Strategie per non trovarsi l’anno prossimo a maggio con il rischio di chiusura, come operare?

Come gia’ detto la priorita’ sara’ coinvolgere piu’ entita’ possibili al progetto basket; la faremo da settembre, appena avremmo adempiuto a tutti i passaggi burocratici-amministrativi che questo periodo necessita, con forza tale da trarre un primo bilancio gia’ a Dicembre. Non e’ detto infatti che quello che e’ un pecorso improntato alla forte austerita’ di base non conosca momenti di piu’ ampio respiro da qui in avanti. Ci metteremo passione, lavoro, voglia…e qualora questo non bastasse, allora vorra’ dire che Trieste sara’ costretta a guardare basket altrove.

Appena insediato, quali priorita’ ha messo in agenda per varare il nuovo corso societario?

Far partire la barca ovviamente….in primis creando la struttura societaria con persone di livello e soprattutto allineati al nuovo corso; da questo punto di vista tutti hanno risposto alla grande dimostrando spirito di sacrificio (anche economico!). Poi confermare lo staff e i giocatori e, vi assicuro, tutto quello che date per scontato non e’, visto che il 16 di Agosto mi stavo ritrovando Ruzzier venduto….

Il mercato di Trieste è un mercato attendista ma ormai l’impronta è stata data: ancora più giovani talentuosi e territorialità; a che punto sono le trattative con Candussi e Diviach?

Il mercato non ci permette di fare la voce grossa, per quello che ci riguarda nei prossimi giorni sonderemo le possibilita’ per trovare magari un numero 5 italiano ed un 3 americano, possibilmente con minima esperienza europea. Vedremo come agire per il secondo americano, che sara’ in linea di massima un 4/5, anche ipotizzando l’acquisto in seconda battuta. Per Candussi la situazione e’ avviata ed e’ figlia della trattativa serrata con la collaborante Reyer Venezia; c’e’ la convinzione da parte di tutti che per Francesco Candussi Trieste possa rappresentare il miglior trampolino di lancio, ma bisogna anche rendersi conto che si ha a che fare con un lusso per le nostre casse. Marco Diviach ha un contratto piuttosto oneroso con Napoli, ed anche in questo caso, pur riscontrando la volonta’ del giocatore, dobbiamo per forza di cose capire le intenzioni di Napoli….

A proposito di giovani: fra i primi appuntamenti in agenda quello con Matteo Boniciolli e il suo Basketrieste, con segnali confortanti per il futuro del movimento giovanile. Come adesso far coesistere tutti?

L’ho detto per quello che concerneva la prima squadra: c’e’ bisogno di una volonta’ comune di venirsi incontro, di remare dalla stessa parte senza personalismi di quartiere. Bisogna tirare una riga e scordare il passato, limare le problematiche con il dialogo fra persone e societa’ che, se non sbaglio, fino a poco tempo fa, andavano d’amore e d’accordo. L’incontro con Matteo Boniciolli e’ andato non bene, benissimo.

Dopo periodi lunghi di silenzi e poca comunicazione, il messaggio che vorrebbe fare arrivare ai tifosi per questa stagione o per il futuro…

In questo caso si rischia di scivolare sulle banalita’ e sui luoghi comuni, pero’ mai come questa volta bisogna rispolverarli convintamente: abbiamo bisogno della vicinanza dei nostri tifosi, devono darci tempo di crescere gradualmente, magari rinunciare a qualche mugugno se si perde una o due partite, promettendo da parte nostra lavoro passionale e indefesso, convinti che il lavoro alla fine paga.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il agosto 20, 2013 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: