Ancora e sempre Siena, e’ nuovamente finale!

MONTEPASCHI SIENA – ENEL BRINDISI 89-80

 

Ancora Siena, ancora biancoverde parla la finale di Coppa Italia, vittoria sofferta ma meritata a danno di una meravigliosa Brindisi trascinata dal fenomenale Dyson. Messaggio agli improvvidi spiriti caldi brindisini: Siena c’e’ ancora e vuole dettare legge, 7 a 0 in quasi tre minuti di partita, prima della tripla di Snaer per l’esultanza dei tanti tifosi pugliesi. Comode corsie di penetrazione nell’area poco intasata senese, le gambe esplosive di Lewis e soci colpiscono e rianimano l’Enel: 9-9; tanta individualita’ da ambo le parti, fluidita’ latente e cosi anche lo spettacolo ne risente, nella “sparatoria” da fuori i protagonisti sono Haynes e Carter, primo break Montepaschi sul 18-10 e time out immediato di coach Bucchi. Polveri bagnate per gli esterni pugliesi, pochi i palloni giocabili (e non sfruttati) da Chiotti prima, nessuno per Todic e James, e senza fare nulla di trascendentale la squadra di Crespi chiude la prima frazione avanti 20-10. Due superficiali gestioni offensive di Siena, concedono un mini-break Enel di 0-5 con la tripla di Todic, paradossale ca-d’o per i brindisini dopo un primo quarto con 11 rimbalzi concessi in piu’ agli ospiti e il 29% dal campo; ispirato momento del match per i protagonisti in campo, Todic e Dyson da una parte e Viggiano dall’altra, Montepaschi in controllo sul 31-20 a meta’ frazione; anche Siena non sfrutta la profondita’ in area pitturata e si affida al tiro da fuori, con alterne fortune, Brindisi sembra appoggiarsi alle spalle larghe di Jerome Dyson, autore di 16 punti, e l’entusiasmo bianco-blu torna a scaldare il Forum (compresi tifosi neutrali): 35-35 e parziale di 4-15. Interrompe l’emorragia bianco-verde Haynes con tripla, viatico al finale di seconda frazione con accelerata: 44-35 all’intervallo. 8-0 nuovamente griffato Siena, parziale tramortente per le velleita’ pugliesi, si ha l’impressione che la citta’ del Palio voglia guadagnarsi l’ennesimo palcoscenico nobile della sua storia; tornano ad intiepidirsi le mani dei brindisini, Dyson rimane un uomo con pochi complementi credibili offensivi, ma non c’e’ ancora reale resa: 57-44. Ancora e solo Dyson, una spina nel fianco dei senesi, e una capacita’ di creare break con giochi da tre punti; si rianima il popolo brindisino sul -8. Carter toglie diverse castagne dal fuoco in questa terza frazione colpendo dall’arco, Montepaschi avanti prima degli ultimi dieci minuti di partita per 64-55. Molto spezzettata la sfida nei primi minuti del quarto decisivo, contatti al limite del banale non danni ritmo alle due formazioni; buon impatto di Todic per l’Enel, per Siena molta sostanza silenziosa di Nelson: 68-60. Ragionate soluzioni alla ricerca dell’extra-pass per Siena porta diversi punti in area pitturata ad alta percentuale, ma Brindisi non abdica e crea i presupposti per una possibile rimonta, con canestro di uno strepitoso Dyson, giocata da tre punti e -1; “Green-time” e cinque punti confezionati per i suoi in un amen, seguito da Haynes, mazzata definitiva all’orgogliosa truppa di coach Bucchi: finisce 89-80 e la citta’ del Palio guadagna la sesta finale consecutiva di Coppa Italia, mentre una Enel Brindisi esce a testa altissima dalla competizione applaudita dai tantissimi pugliesi giunti al Forum.

Raffaele Baldini

Pubblicato il febbraio 8, 2014 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: