6 anni di Basketrieste. La conferenza stampa di Matteo Boniciolli

Matteo Boniciolli

Matteo Boniciolli

Si è svolta questo pomeriggio in via Locchi la conferenza stampa del coordinatore dell’attività del BaskeTrieste Matteo Boniciolli, che ha tracciato un bilancio dei primi sei anni di vita della società.

 

Partendo da questa volontà, il primo ringraziamento di Boniciolli è andato alla Fondazione CRTrieste e ad suo presidente Massimo Paniccia che hanno sempre sostenuto il baskeTrieste. Inoltre un ricordo è andato ad Alberto Colli che è stato una delle anime della società nonché uno degli ispiratori del progetto che ha portato a strutturare il settore giovanile biancorosso.

 

Partendo dal 2008 con circa 45 tesserati e un solo allenatore professionista, il baskeTrieste si prepara ad affrontare la stagione 2014-2015 con sette squadre giovanili (1 Under 19 Elite, 2 Under 17 Eccellenza, 1 Under 17 Regionale, 1 Under 15 Eccellenza, 1 Under 14 Elite e 1 Under 13) più un centro minibasket che conta circa 60 iscritti. Prosegue inoltre con profitto la collaborazione con il Centro Minibasket Coselli, che può contare circa 55 ragazzi. Il numero totale degli atleti che gravitano intorno alla società è di oltre 220, e lo staff può contare sulla presenza di ben 3 allenatori professionisti (Stefano Comuzzo, Tedi Devetak e Giuliano Stibiel) e di un dirigente che si occupa a tempo pieno del settore giovanile (Derik Depolo).

 

Parlando di risultati, Boniciolli ha fatto notare come in sei anni siano state raggiunte quattro finali nazionali, tre con gli under 19 dal 2010 al 2012, e quella under 14 recentemente giocata dal gruppo 2000 a Bormio, e come le vittorie nei vari campionati regionali non vengano considerate in quanto tali, ma come possibilità per i tesserati biancorossi di competere a un livello sempre più alto.

 

Un altro aspetto molto importante sono i giocatori che il settore giovanile ha fornito alla prima squadra: dieci ragazzi nel corso degli anni hanno debuttato con la maglia della Pall.Trieste 2004, ed altri sono stati molto utili per completare gli allenamenti. Un risultato messo ancora più in evidenza dal fatto che squadra biancorossa nella passata stagione di Lega Gold si è aggiudicata il primo posto nella classifica per l’utilizzo dei giocatori under 21, mettendo in campo ragazzi usciti dal proprio settore giovanile.

Questo filone proseguirà in maniera ancora più forte nella prossima stagione, quando alcuni ragazzi del baskeTrieste verranno aggregati alla prima squadra allenandosi con continuità con il gruppo di coach Dalmasson.

 

Sono però attive anche numerose collaborazioni con altre società, che danno quindi ulteriori possibili sbocchi ai ragazzi che escono dal vivaio biancorosso: ad esempio la partnership con lo Jadran, che ha portato tre ragazzi classe ’98 al baskeTrieste, e che nella prossima stagione si concretizzerà ulteriormente con il doppio tesseramento di alcuni ragazzi biancorossi con la società neo promossa in DNB. Sono attive altre significative collaborazioni, ad esempio con l’Ardita Gorizia, il Don Bosco, la Pall.Ronchi e quella più recente con il Basket 4 Trieste.

Un ruolo speciale riveste la collaborazione con la Stella Azzurra Roma, che ha dato la possibilità ad alcuni ragazzi di misurarsi in tornei internazionali contro i loro pari età di società prestigiose (ad esempio Real Madrid, Partizan Belgrado ecc), portando con sé al ritorno a casa un notevole bagaglio di esperienza. Ad esempio Samuel Zidaric ha vestito la maglia della società romana in una tournee in Turchia, sfidando squadre di grandissimo prestigio come Besiktas, Galatasaray ed Efes Pilsen.

 

I buoni rapporti che si sono creati con le società del resto della regione hanno portato in maglia biancorossa numerosi ragazzi già in questa stagione (da Gorizia e Monfalcone), e nel 14-15 altri giocatori da fuori provincia faranno parte dei roster della società.

 

Facendo riferimento all’età in cui reclutare i ragazzi dalle altre società, Boniciolli ha espresso il suo apprezzamento per l’apertura manifestata dall’Azzurra, che nella persona di Franco Cumbat in un recente colloquio con il baskeTrieste e con il presidente della Pall.Trieste 2004 Mario Ghiacci si è detto disponibile a concedere ai suoi giocatori che lo desiderassero di trasferirsi in biancorosso anche prima della categoria under 17.

 

Oltre alla parte strettamente tecnica, è stato fatto presente anche il valore sociale dell’attività del baskeTrieste, che trasmettendo la passione per il gioco non sforna soltanto giocatori. A questo proposito è stato evidenziato che la società ha prodotto recentemente il primo arbitro della sua storia, il classe ’99 Thomas Bonano.

 

Parlando di prospettive future, Boniciolli non ha posto obiettivi particolari ma si è detto convinto che grazie all’alta qualità del lavoro che viene svolto ogni giorno in palestra, il baskeTrieste potrà continuare a far crescere e proporre giocatori che, usciti dal settore giovanile, potranno proseguire la loro carriera in maniera importante.

 

ASD baskeTrieste

Pubblicato il luglio 24, 2014 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: