Il gioco del silenzio cela un mercato sempre vivo

Attesa nei fans...

Attesa nei fans…

Il gioco del silenzio

C’era un vecchio gioco anni ’80, impugnato da maestre pigre, per placare l’esuberanza vocale e fisica di studentelli irrequieti: il gioco del silenzio, in cui tutti non dovevano fiatare pena perdere la sfida. Ok, i tempi moderni richiedono metodi piu’ convincenti…anche per interrompere il vociare degli appassionati di basket triestini che attendono lumi sulla prossima squadra per cui andranno a soffrire nella prossima stagione.

Proviamo a mandare qualche messaggio: si va verso una versione della Pallacanestro Trieste 2004 italo-americo-slovena. Lo stuolo di giovani virgulti italiani e’ segnato: Stefano Tonut, al di la’ di rumorosi scoop lanciati da siti nazionali, non seguira’ sirene romane ma rimarra’ ancora a difendere i colori alabardati, quelli della propria citta’; e lo fara’ dovendo per forza di cosa accrescere la propria pallacanestro e la continuita’ di rendimento. Cosi come per Francesco Candussi, Marco Carra, Daniele Mastrangelo e Andrea Coronica; quest’ultimo non ha ancora avuto le garanzie di permanenza ma gode della stima del coach e di un mix qualita’-prezzo impossibile da sottovalutare.

Arrivera’ anche Nicola Akele, il talentino di scuola Reyer, tenuto a bagnomaria per logiche economiche ancora non definite in casa giuliana, ma proporzionate all’esborso richiesto per averlo in prestito; l’ala nazionale sa benissimo che Trieste e’ la rampa di lancio ideale per vedere la serie A.

La parte piu’ complessa probabilmente riguardera’ la scelta del lungo di passaporto italiano da affiancare a Candussi; ideale (e qua scopro di colpo l’acqua calda) sarebbe richiamare Dane “Psycho” Diliegro, il totem che tanto bene ha fatto la stagione scorsa e che e’ ben voluto in citta’.

Gli “stranieri” sembrano anche in dirittura d’arrivo: un play-guardia americano dall’identita’ ancora celata sembra essere il primo della lista, forse gia’ “bloccato” a firma da destinarsi. Il secondo potrebbe essere scelto da una pista nella vicina Slovenia; contatto avvenuto con un’ala, che pero’ dovra’ uscire eventualmente da un contratto sottoscritto con un’altra societa’ di serie A slovena, con possibilita’ di escape entro il 15 Agosto.

Insomma, nel “gioco del silenzio” societario si stanno componendo tutti i tasselli utili per la stagione in serie A2 2014/15, magari aspettando di rompere il muro di omerta’ con qualche bella notizia sul fronte sponsor; potremmo una volta tanto assistere ad una lieta novella o rinverdiremo il motto “mai una gioia”?

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il luglio 25, 2014 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: