Verona impone la tabellina del tre: Trieste sconfitta sotto una pioggia di triple

Umeh, una sentenza

Umeh, una sentenza

PALLACANESTRO TRIESTE 2004 – TEZENIS VERONA 79-93

Quintetto base Trieste: Grayson, Carra, Tonut, Holloway, Candussi

Quintetto base Verona: De Nicolao, Umeh, Ndoja, Boscagin Monroe

Non riesce il bis alla squadra di coach Dalmasson, la Tezenis soffre un tempo e poi allunga come un ciclista di livello superiore; in una serata ispirata nelle triple, Umeh e soci mettono in ghiaccio la sfida e dimostrano una volta di piu’ di essere la compagine piu’ forte della serie, senza ombra di dubbio.

Trieste ricomincia da Biella, con un ottimo inizio, figlio della difesa aggressiva: 6-2 su liberi di Holloway e Verona aggrappata alla capacita’ penetrativa di Umeh. Stefano Tonut e’ costantemente un rebus per le avversarie, 10 punti in un amen, agevolato da disattenzioni evidenti ospiti: 18-9. Boscagin sul figlio d’arte e’ una marcatura che non puo’ esistere: atletismo nettamente differente, pur considerando l’esperienza dalla parte veronese. C’e’ bisogno della panchina di coach Ramagli per cambiare l’inerzia del match, con Reati “microonde” a colpire dall’arco, bissato da Ndoja, contro parziale di 2-10 e time out Dalmasson. Holloway sembra non raffreddare la sua vena balistica, ma l’albanese (Ndoja ndr.) gialloblu e’ una sentenza ormai; partita piacevole e primo quarto chiuso in perfetta parita’ a quota 22. Primo vantaggio scaligero con tripla da casa sua di Reati, e Trieste incontra le prime difficolta’ a difesa schierata, causa un Grayson sempre titubante; esce un De Nicolao estremamente positivo in regia, maturo nel evitare forzature e trovando sempre il passaggio piu’ corretto. La Pallacanestro riprende vigore giocando in velocita’, 30-27 con canestro di Carra in entrata; Umeh incontra per due volte il muro rappresentato da Murphy Holloway, tempista a dir poco nel cancellare tutto quello che passa attorno al ferro. Alza la voce Monroe in area pitturata, la partita scorre senza falli ma con un’evidente perdita di fluidita’ offensiva: 37-37 sull’ennesimo castigo dai 6,75 di Reati. Subito 0-10 con Ramagli che ha tenuto i suoi tutti i 15 minuti dell’intervallo dentro lo spogliatoio, segno evidente che c’erano diverse cosa da chiarire; svolta al match e time out di coach Dalmasson. Cinque punti consecutivi di un’evanescente Grayson e nuovo vigore per i padroni di casa: 44-49 con canestro di Candussi. Umeh, quando sfrutta la fisicita’ per crearsi spazio, e’ letale, partita che si fa schizofrenica ma sempre piacevole: 46-57 con nuovo break griffato Monroe. Difese ancora non competenti, Stefano Tonut riprende a schiaffeggiare la retina, cercando di riportare sotto i giuliani; finale di quarto con fesseria di Grayson a 10 secondi dalla sirena, 5 punti ospiti, e preghiera tutto campo insaccata da Umeh: 55-67. La mazzata di fine frazione sembra aver fiaccato l’autostima dei padroni di casa, Verona governa il match con giocatori di alto livello capaci di congelare i ritmi, giocando ai 24 secondi. Metro arbitrale cambiato, dopo il permissivismo si adotta una fiscalita’ eccessiva; sotto le volte del Palatrieste non c’e’ resa totale dei ragazzi di Dalmasson, su tutti Murphy Holloway: 64-74 a 6 minuti dal termine. Verona tampona l’assalto avversario con un alleato in piu’, il bonus commesso da Trieste; ultimi cinque minuti in controllo per la capolista, c’e’ tempo ancora per l’ennesima perla di Umeh e la concessione difensiva di Grayson per gli avversari. Finisce 79-93, vittoria piu’ faticata di quanto dica il punteggio per la Tezenis Verona, imbrigliata per venti minuti dalla condizione del duo Tonut-Holloway; per la Pallacanestro Trieste 2004 sconfitta da digerire con serenita’ e un solo dubbio: Grayson puo’ essere recuperato?

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il ottobre 26, 2014 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: