Cosa è cambiato, capitan futuro e il Palatrieste infeltrito

5100...

5100…

Cosa è cambiato in pochi mesi…

Parliamo del girone di ritorno, verso la conclusione della stagione, quando qualcosa di inconsueto è scattato nella testa degli appassionati di pallacanestro. Le decadi cestistiche succedute al periodo Stefanel sono caratterizzate da una costante risposta numerica di pubblico, ma dall’encefalogramma piuttosto piatto; una cadenzata marcia a tinte grigie verso il Palatrieste, quasi per un’abitudine più che per uno slancio emotivo. Il silenzio in teatro non era figlio di una rispettosa attenzione verso i protagonisti, bensì coerente esternazione del nulla emotivo. Ci sono state parentesi felici, sia ben chiaro, ma rare, in un mare di nostalgico riferimento al passato.

Man mano che la squadra di coach Dalmasson superava ostacoli indicibili, costruendo i primi tasselli per il sogno tutt’ora in corso, ecco che la metamorfosi cominciava a registrare segnali evidenti: aumento di spettatori tangibile (al di là delle agevolazioni), trasporto vero sia in curva che sulle tribune, senso di appartenenza vivo, vivissimo. L’apoteosi nella post-season, quando anche il pigro triestino, refrattario ai protocolli curvaroli, si è vestito in bianco e rosso; e parlo di tutte le generazioni, dai bambini (operazione più semplice), agli eleganti anziani (adeguati nell’abbigliamento con foulard o giacche primaverili color rosso).

L’empatia squadra-tifosi trova la sublimazione assoluta, coinvolgendo, come fu nell’ere geologiche storiche dello scorso secolo, persone che non frequentavano l’ambiente. E un pensiero fisso nella testa: che questo sogno regga più a lungo possibile.

Andrea Coronica, capitan futuro con un compitino per le vacanze

Investitura proveniente direttamente dalla tifoseria: Andrea Coronica sarà il dopo Carra nelle veci di capitano della Pallacanestro Trieste 2004. Troppo connotato l’atletico riccioluto triestino, l’alabarda tatuata nel cuore e il tipo di pallacanestro che sprigiona, non possono che sensibilizzare gli animi romantici.

Però Andrea Coronica ha un compito: dimenticare Barcola e abbronzature, chiudersi in una palestra (dove non c’è pericolo di insolazione) e prodursi in migliaia di tiri al giorno, dai 4 ai 6,75 come raggio d’azione. Coronica, come fu De Pol al tempo, ha la seria possibilità di diventare un giocatore di pallacanestro; non essendo tiratore, nel suo ruolo, è imprescindibile il minimo sindacale di pericolosità perimetrale. Se oggi il suo focus è guardare i compagni a destra e a sinistra, prendendosi qualche iniziativa in penetrazione…domani dovrà essere diverso. L’estate è il vero campionato degli ambiziosi, un “regalo” del calendario da sfruttare; chissà che dopo Spanghero, Ruzzier e Tonut…

I numeri del Palatrieste… infeltrito

Probabilmente conosco il Palatrieste più di casa mia, la matematica invece è stata solo un’arcigna e antipatica compagna nel percorso scolastico-accademico. Anche sul fronte statistico mi sento credibile alla stregua di Mannheimer in Porta a Porta prima delle elezioni. A tal punto che su un personalissimo campione di 10-15 addetti ai lavori nel pre-partita di Trieste-Ferrara, il 100% registrava, a occhio, una presenza di pubblico attestata almeno sulle 6 mila unità.

Per l’amor d’iddio, è piovuto tanto ultimamente, ma come si è infeltrito il Palatrieste! 5100… qualora siano solamente i paganti, ritengo attendibile la cifra (seppure rivendico il ruolo di persone fisiche anche per gli accreditati o omaggi), altrimenti non mi spiego. E’ un argomento che passa in decimo piano rispetto a tutto il resto, ma è anomalia unica nel panorama nazionale: mentre in tutto lo stivale se c’è da “vendere” il prodotto si adoperano piccoli artifici numerici, a Trieste si fa il contrario, svilendo una risposta cittadina CLAMOROSA.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.wordpress.com)

Pubblicato il maggio 2, 2015 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: