Poz a Trieste, quella telecronaca faziosa e LA partita

nelson_trieste-2Oggi è il gran giorno: tutti assieme il Poz, Tavcar, Giomo per una grande conferenza sulla comunicazione

Ore 18.15 sala CONI dello stadio Nereo Rocco, questo è l’orario ed il luogo da segnarsi sul calendario…anzi, non occorre fare nulla di tutto ciò, visto che si tratta della giornata odierna. Gianmarco Pozzecco, Sergio Tavcar, Giorgio Giomo, assieme ai mediatori-relatori Giovanni Adami e Padre Stefano Del Bove; la Sport&Development, con la collaborazione ormai stretta con la Confcommercio, la FIP regionale, “Trieste 6 Uomo”, “Un Canestro per Te”, regala a triestini e non una serata di grande impatto mediatico.

“Costruirsi un futuro attraverso lo Sport e la Comunicazione” non è solo il titolo della conferenza, è soprattutto un caleidoscopio variopinto di situazioni, di esperienze vissute e di personaggi fuori dagli schemi. Un modo originale per ispirare ed ispirarsi, un’occasione da non perdere!

Ferrara: una grande vittoria, oltre la classifica

Qualcuno pensa che il titolo facesse riferimento al doppio confronto conquistato da Trieste a danno di Ferrara, o ad una classifica che vede avvicinarsi il fatidico ottavo posto utile per garantirsi la post-season. Certo, quanto premesso è una fetta oggettivamente importante ereditata dalla trasferta di ieri, ma quello che eleva ancor più il successo è la modalità con cui è avvenuto: partiti con l’handicap di tre quarti squadra fuori ritmo (solo Parks e Nelson hanno sorretto l’Alma nel primo tempo), in difficoltà tattica sulle giocate profonde ospiti in area pitturata, distratti da un caos arbitrale-ambientale…i ragazzi di Dalmasson hanno fatto tesoro dell’esperienza materana reagendo con personalità e senza disunirsi nel momento di difficoltà. L’importante è non ricadere negli errori fatti in passato.

Trieste ha già il valore aggiunto per il prossimo anno: Jordan Parks!

Mai un contratto fu così brillantemente sottoscritto con lungimiranza: Jordan Parks sarà un giocatore dell’Alma Trieste anche per la prossima stagione, forte di un biennale, ma soprattutto forte di una crescita che sta convincendo anche i più scettici. La partita contro la Bondi è l’ennesima perla di una collana molto pregiata, costantemente arricchita da prestazioni eccellenti; ribadisco un concetto già esplicitato, se il ragazzo rendesse quel tiro poco affidabile una semi-certezza, saremmo di fronte ad un piccolo fenomeno (almeno per quello che concerne la categoria).

Una telecronaca oltre le righe, un pessimo servizio

Sia chiaro, scrivo da utente che paga… esattamente come migliaia di altri appassionati di pallacanestro lungo lo stivale, e sia chiaro anche che questo discorso non è contestualizzato alla sola telecronaca di Ferrara. La LNP, con lo streaming, ha aperto una strada molto interessante, da limare però. La telecronaca di ieri la immergo nel calderone di un’annata troppo sopra le righe da parte dei preposti, faziosità evidenti a cozzare contro un chiaro incipit dato dalla Lega, cioè quello di cercare di restare super partes. Giustifico la mia polemica: i telecronisti di Ferrara sono partiti da una considerazione legittima, sottoscrivibile…cioè che Trieste, come squadra dalmassoniana, usa metodi appena ENTRO il limite del lecito in difesa, per essere aggressivi. Quando però questa chiave tattica viene esasperata in una quindicina di imprecazioni contro la terna per favoreggiamento alla “violenza” cestistica giuliana, allora si sconfina nella faziosità. La giusta considerazione era di rimarcare una direzione pessima arbitrale, da AMBO le parti, e che la sconfitta della Bondi, forse, è arrivata più per una distrazione tattica relativa ai dimenticati servizi in area pitturata ,piuttosto che a fischiate contro.

LA partita, arriva Treviso…nessuno si prenda impegni!

La festa di San Patrizio a Dublino, Las Fallas a Valencia, il Palio a Siena, la corsa dei tori a Pamplona… e Trieste-Treviso nel basket. Insomma, quando si parla del derby triveneto ci si avvicina alla sfera mitologica sportiva; troppi intrecci storici, troppe similitudini e rivalità mai sopite, tifoserie in fermento per l’occasione. Infatti è di qualche giorno il volantino prodotto dalla curva veneta (senza troppa originalità sulla “trasferta internazionale” ndr.) per coinvolgere più gente possibile in un esodo che si preannuncia massiccio. L’Alma Trieste però non trae punti dalla vittoria sugli spalti, e si trova anzi a doverli conquistare contro la prima della classe. Bisogna essere schietti sin da subito: come la vittoria di Bologna è stata cancellata dalla sconfitta di Matera, così una sconfitta con Treviso potrebbe mortificare quanto di buono fatto a Ferrara. Diciamo che gli ingredienti per domenica prossima ci sono, la tavola imbandita e griffata Allianz accoglierà una grande giornata di pallacanestro.

Stay tuned!

Raffaele Baldini (www.cinquealto.com)

Pubblicato il febbraio 22, 2016 su HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: