Annunci

Tortona e Trieste in pareggio dopo gara 2 ma è Green a tenere con il fiato sospeso una città

ANG_4465Non c’è tempo per festeggiare la vittoria sonante di gara 1, al PalaOltrePò di Voghera è tempo di rivincita per i padroni di casa, o tempo di volare per l’Alma di coach Eugenio Dalmasson.

Prevedibile impatto diametralmente opposto rispetto alla prima uscita per l’Orsi Tortona: 5 a 0 con Trieste distratta difensivamente. Imprecisa oltre il consueto la squadra giuliana, con il linguaggio del corpo leggermente indolente; 1/7 dal campo può bastare per coach Dalmasson che chiama time out. Anche Luca Garri non è quello di lunedì, 6 punti in un amen per il vantaggio interno costante sul 13-7. L’esordio di Alessandro Cittadini è d’impatto, due canestri attaccando il ferro con famelica voglia, è break triestino con il pareggio di Da Ros a quota 15. Più volonteroso che produttivo dalla parte piemontese Greene, ben arginato dalla difesa Alma; finisce la prima frazione sul 16-17. “Lollo” Baldasso non spegne il suo ardore balistico, due triple e massimo vantaggio ospite sul +6; la premiata ditta con Simioni si mette al lavoro per mantenere qualità nel quintetto italiano schierato in campo a metà seconda frazione, 23-27. Torna in cattedra Cosey con le consuete penetrazioni raccatta falli, pareggio dalla lunetta e match nuovamente in equilibrio; Trieste inceppa la fluidità offensiva con Cavaliero in panchina. Dramma sportivo al minuto 2’11”: Green cade male dopo un tiro ed esce a braccia dal parquet, tutta Trieste trattiene il fiato sospeso. Anche Greene in entrata subisce una ricaduta pesante al polso, ma senza particolari strascichi. Squadre all’intervallo sul 36-35.

Sanna confeziona il quarto fallo, per di più antisportivo: cinque punti di Baldasso riportano avanti i suoi. Cosey cerca di giocare la partita sul piano tecnico ma anche dialettico, in un “trash-talking” continuo con “Bobo” Prandin, per nulla coinvolto. Alma che comunque palesa una preoccupante superficialità in area pitturata, lasciando libertà a complementi come Mascherpa: 40-40. Due triple di Tortona e c’è un mini-break per i padroni di casa, con time out di coach Dalmasson. Entra Andrea Coronica e la terna arbitrale confeziona l’ennesima direzione arbitrale di imbarazzante fiscalità; Cosey e soci ringraziando mantenendo così il vantaggio sul 54-48. Alessandro Cittadini torna attaccante nel momento più difficile triestino, quando anche Mascherpa sembra riveder le stelle. Finale di terzo quarto con Cosey dalla “tessera gold” per le gite in lunetta (10 falli subiti): 63-60. Quarto fallo anche per Jordan Parks, tegola pesantissima in chiave giuliana, in un’inconcepibile gestione arbitrale (e intendo da ambo le parti ndr.); non bastasse coach Dalmasson si fa affibbiare un tecnico per proteste: 64-60. Stefano Bossi fa tante cose importanti, forse il terminale più incisivo dei biancorossi, insieme a Lorenzo Baldasso. Ultimi cinque minuti partiti con il sorpasso targato Baldasso, 18 per lui, ma dalla parte opposta Luca Garri è intelligente nell’attaccare un Parks gravato di 4 falli. Due gestioni scellerate giuliane incanalano la partita verso i leoni piemontesi, pur considerando che si lotta fino alla fine: 70-68 a 1 minuto e poco più. Cosey da tre punti chiude la sfida ma sono le condizioni di Green a pesare sull’economia di tutta la serie: 75-68, ed ora “all-in” all’Alma Arena.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.com)

Annunci

Pubblicato il maggio 17, 2017, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: