Annunci

La Bondi Ferrara batte un’opaca Alma Trieste

Altro giro altra corsa, la Bondi Ferrara sulla strada della preseason dell’Alma Trieste. Solita partenza razzo degli uomini di Dalmasson con i soliti noti, Fernandez-Cittadini: 0-5. Mike Hall spadroneggia su un Coronica sacrificato, mentre dalla parte opposta Cittadini sfrutta un accondiscendente difesa estense: 8 punti a referto e giuliani sul +7. Necessario il raddoppio su Hall in post basso, Ferrara arma Cortese con alterne fortune mentre quello che è costante ormai da settimane è l’onnipotenza offensiva di Javonte Green; prima frazione chiusa sul 16-19. Imperversa la Bondi in area pitturata con la competenza di Fantoni, primo vantaggio per gli uomini di Martelossi sul 20-19; implode l’attacco triestino col denominatore comune di forzature dall’arco, Rush invece entra nel match con discreto costrutto. Solo tre a referto nel roster Alma in 16 minuti, segno che manca una produzione di squadra (e quindi il gioco); Ferrara invece gioca bene e crea un piccolo vantaggio sul +5. Federico Loschi mette una pezza ad un primo tempo opaco di Trieste, squadre all’intervallo sul 39-33. La peggiore versione del precampionato dell’Alma si consuma nei primi 23 minuti del PalaCarnera, con troppe soluzioni isolate (e forzate) prese da Cavaliero e soci e qualche disattenzione di troppo difensiva; capitan Coronica con quattro punti consecutivi cerca di rianimare la truppa, 42-38. Anche la Bondi si adegua al gioco farraginoso giuliano, accontentandosi di tiri da tre punti, senza più dare con continuità palloni in area pitturata. Quintetto nano per Trieste con Coronica da numero “5”, continua la pallacanestro vietata ai minori, 45-38. Scossa biancorossa nata dalla difesa e dalle transizioni rapide, la tripla di Milic per il clamoroso vantaggio triestino, mortificato dalla risposta di Venuto a fine terzo quarto: 48-46. Due canestri consecutivi di Ferrara rilanciano la squadra di Martelossi, con il solo Javonte Green ad essere costante pericolo. Rush attacca Prandin con il quarto di campo libero, sempre e solo Green risponde colpo su colpo, Bondi sempre avanti sul 59-55 con poco più di tre minuti da giocare. Storie tese fra il Hall e Cittadini, segno che le squadre vogliono vincere il match; con i liberi del’antisportivo comminato a Fantoni l’Alma si porta avanti 59-60 a 2 minuti dal termine. “Lobito” Fernandez pennella uno dei pochi canestri dall’alto peso specifico, Rush segna la tripla del vantaggio; l’ultimo tiro finisce nelle mani di Fernandez che sbaglia il tiro della vittoria: finisce 64-63.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.com)

Annunci

Pubblicato il settembre 15, 2017, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: