Annunci

Gianluca Mauro: “ci sono aziende che ci cercano…”

WhatsApp-Image-2017-03-31-at-09.40.48-1024x768-1024x585

Gianluca Mauro con l’AD di Cim Marco Pulici

Fonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

La Pallacanestro Trieste 2004 targata Alma continua a consolidare le basi per un futuro importante, in primis a livello economico: è confermata per la stagione 2017/18 l’abbinamento del marchio Framon (Gruppo Beretta) con la prima squadra cittadina. Chi se non l’amministratore delegato Gianluca Mauro può benedire un’importante operazione di rinnovo. Per una società che cerca risorse per essere sempre più competitiva, quanto sono benauguranti segnali come questi? “Al di là delle cifre, la cosa che conta è che queste realtà sono convinte dal lavoro serio di una società e dei risultati raggiunti. Prova ne sia che anche il Consorzio TSB sta pian pianino raccogliendo i frutti di un percorso condiviso di crescita strutturale.”

Le aziende sensibili nell’investire sulla pallacanestro e in particolare sull’Alma Trieste, da cosa sono attratte? “Sono tre i principi fondanti che calamitano le aziende: risultati, pubblico e palasport. I risultati generano entusiasmo e ritorno di immagine inevitabili; il pubblico è l’utenza a cui ci si riferisce nel pubblicizzare un marchio, il palazzetto è il teatro con cui lanciare messaggi aziendali sublimati da disparate forme di spettacolo da proporre. Ed è proprio su questo ultimo aspetto che è importante continuare nel percorso incrementale di abbellimento e miglioramento della funzionalità che abbiamo intrapreso per rendere l’Alma Arena la più adatta struttura alle esigenze commerciali/sportive.”

E gli elementi che tendono ad allontanare le aziende? “Sinceramente non ci sono elementi che allontanano o controindicazioni nell’investire nella pallacanestro. L’aspetto preponderante è sempre quello della richiesta/domanda di poter adattare la struttura alle esigenze di un evento. C’è chi chiede se è possibile allestire cene, chi di poter adattarlo a teatro da 1000 posti, ecc. Siamo consci di aver preso il palasport come una sorta di foglio bianco, su cui pian pianino progettare un calendario di iniziative atte a esaltare l’impianto e le sue potenzialità.”

Allianz può fungere da effetto-domino su altre aziende importanti mondiali per investire nella pallacanestro, o i tempi attuali restringono il raggio d’azione verso medio-piccole realtà? “Il fatto che Allianz creda nel nostro progetto è già un segno importante di riconoscimento. Se si ottengono risultati, se il pubblico risponde come succede a Trieste, non c’è motivo per cui un grande gruppo non debba investire sul basket. Ne abbiamo prova guardandoci attorno, dal gruppo Segafredo a Bologna fino all’Umana in serie A con Venezia.”

Ci sono trattative a luci spente sul fronte sponsor che potrebbero presto trovare conferme? “La priorità per me ad Aprile è calendarizzare una serie di incontri con chi ha già dato sostegno al nostro progetto, perché il senso di appartenenza è anche coltivare i rapporti fra “compagni di squadra”. Naturalmente non precludiamo nuovi inserimenti, anzi, ma lo facciamo con la serenità di non avere l’assillo. Ho ribadito più volte come Alma intenda proseguire nel percorso di investimento sulla prima società di pallacanestro cittadina, a prescindere da quello che troverà come risposte provenienti dall’esterno.”

Annunci

Pubblicato il aprile 1, 2017, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: