Annunci

Ancora una cavalcata vincente, Alma Trieste corsara a Jesi!

Bossi2Con la Fortitudo Bologna che vince il derby bolognese, l’Alma Trieste gioca a Jesi per due punti decisivi ai fini del quarto, o addirittura terzo posto.

Difese “pasquali” ad inizio partita, tanta America nelle scorribande offensive e diversi secondi possessi per ambo le squadre: 7-5 sulla tripla di Davis. Piovono triple al Palatriccoli sganciate dai biancorossi, parziale di 0-6 per gli ospiti rotto da una giocata da tre punti di Bowers. E’ sempre il protagonista della partita di andata in maglia jesina a tenere a contatto i padroni di casa ma Da Ros sembra ispirato: 13-19. Antisportivo fischiato a Davis, primo break giuliano sostanziato dal +9 sul tabellone; la difesa degli arancioni è un prodotto rivedibile, ma la presenza di Marco Maganza in area pitturata è sostanza: primo quarto chiuso 19-25. Orrenda difesa d’area per Da Ros e soci, Maganza banchetta senza opposizione e coach Dalmasson chiama immediatamente time out per rimettere i biancorossi sui corretti binari dopo la leggera sbandata; ottima uscita dal minuto per l’Alma, nuova fiammata e nuovo +8 esterno. La coppia Davis-Bowers è veramente un concentrato di qualità offensiva, mix di tecnica e letture sui mis-match corrette; Maganza abbatte Pecile con un “lopez” (involontario), l’Aurora si avvicina inesorabilmente sino al tecnico affibbiato ai marchigiani e il nuovo +5 ospite. Squadre all’intervallo sul 40-43.

Consueto inizio farraginoso triestino, con tanta confusione in attacco, le due triple di Davis rimettono avanti Jesi sul 52-47, per un parziale di 12 a 4. Non c’è un giocatore uno in maglia Alma capace di fermare la coppia di coloured marchigiana, c’è però un capitan Coronica ritrovato offensivamente per la chirurgica tripla del nuovo pareggio. Javonte Green cambia marcia (e faccia), un paio di giocate a tutto campo delle due per il vantaggio giuliano sul 54-59. Ancora qualche occasione sprecata da Prandin e soci per scappare, Davis confeziona l’ennesima perla per il 61 a 64 di fine terzo quarto. Dwayne Davis continua il suo show personale, 29 punti in trenta minuti sono la dimostrazione della serata onnipotente al PalaTriccoli; ottima personalità di Simioni che non rinuncia a tiri da fuori, segnandoli, bissato anche da Stefano Bossi: +6 esterno. Anche Jordan Parks si ricorda di essere un giocatore decisivo, sia in difesa che in attacco, Alma che riprende colore anche grazie alla tripla di Matteo Da Ros; Stefano Bossi in serata offensiva di livello infila la tripla che ammazza la partita psicologicamente: 68-82. Scorrono i minuti con la colonna sonora dei tifosi biancorossi in sottofondo, Parks che ricama meraviglie con la palla a spicchi, Alma che vince 76-90 confermando di essere matematicamente fra le prime quattro, anzi no, fra le prime tre. Ora la sfida con Imola decisiva per mantenerlo.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.com)

Annunci

Pubblicato il aprile 15, 2017, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: