Annunci

Oltre le defezioni, Alma Trieste in finale!

Seconda semifinale della Supercoppa “Old Wild West”, i padroni di casa dell’Alma Trieste affrontano l’Orasì Ravenna, sorpresa della stagione scorsa nella seconda serie.

Idea fissa di coach Martino di servire con regolarità il lungo Grant, ben conscio che Trieste si presenta senza un reparto con Da Ros e Bowers ai box. Il lungo fa il suo dovere, così come Javonte Green dalla parte opposta: 8-5 dopo tre minuti di partita. Sprazzi di buon basket alternati ad ad altri un pò meno indimenticabili, un tiro dalla distanza di Janelidze lancia l’Alma sul 15-7 con conseguente time out di coach Martino. Alza il volume della radio la squadra di Dalmasson, in attacco appare ispirata e Ravenna può star contenta di essere “solo” sotto di 9 punti; pioggia di triple sull’Orasì, primo quarto eloquente sul tabellone dell’Alma Arena, 31-17. Giga Janelidze un microonde, produce una quantità di cose rimarchevoli, Ravenna fa l’errore di lasciar correre Trieste in transizione; si amplia il divario con un +20 sul tabellone dopo neanche 12 minuti di partita. Giachetti intelligentemente lucra su alcune disattenzioni difensive giuliane, così come Masciadri sfruttando il mis-match con Coronica, parziale recupero ravennate con parziale di 1-8. Torna Grant nelle fila ravennate, Alma che inceppa un pò il meccanismo offensivo, ma governa un vantaggio con serenità: 48-36 all’intervallo.

Segni di vita dall’Orasì con tripla di Rice, anche la difesa risponde con energia, -7 in un amen. Sempre Giachetti a fare la differenza con letture e tecniche di livello, ci mette una pezza Cavaliero da oltre l’arco per ripristinare una distanza di sicurezza: 55-47. Colpo su colpo, inerzia leggermente sbilanciata verso i bianchi romagnoli, -3 sul tabellone e linguaggio del corpo diverso di Masciadri e soci; area pitturata terra di conquista di Ravenna, terzo quarto chiuso sul 67-61. Fiammata triestina alla ripresa delle ostilità con un parzialino di 4-0, quanto basta per animare il pubblico dell’Alma Arena e portare nuovamente sul +9 i biancorossi. Ultimi cinque minuti iniziati con la solita orgogliosa Ravenna, per nulla mortificata del parziale subito: 0-5 e time out Dalmasson. Allunga la difesa coach Martino, alcuni orrori tecnici sul parquet con Giachetti a mettere d’accordo tutti; Javonte Green da tre punti mette una bomba dal peso specifico infinito, Alma a fatica ma in finale con il risultato finale di 90-87.

Direttore Raffaele Baldini

Annunci

Pubblicato il settembre 22, 2017 su BASKET NAZIONALE E INTERNAZ., BASKET TRIESTINO, HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: