Annunci

Alma convalescente ma vincente a Roseto

GREEN6Ci sono due porte al PalaMaggetti di Roseto: quella che apre alla rinascita e quella che manda dritto all’inferno. L’Alma Trieste senza Fernandez (stiramento) affronta il suo momento psicologico più difficile e gli Sharks bisognosi di punti salvezza.

Parte bene Trieste sulla ali di una difesa tignosa e dell’ottimo impatto della coppia di esterni Prandin-Green: sul 3-8 time out coach Di Paolantonio. Anche Bowers si iscrive a referto con una tripla ma Matteo Da Ros viene penalizzato dalla seconda infrazione; l’americano biancorosso è dinamico, Roseto invece palesa una farraginosa fase offensiva, prove ne siano i soli 7 punti a referto (7-15). Il lungo Ogide (5 pt.) è l’unico in grado di far male in area pitturata, sull’ennesima distrazione c’è il minuto chiamato da coach Dalmasson. “Zona” prevista e puntualmente arrivata per i padroni di casa, questa volta però le mani triestini sono da clavicembalisti e c’è il +8 esterno sull’ennesimo canestro di Bowers. Bella partita, tutti ispirati e un Matteo Schina con tanti minuti in regia; il bonus speso dall’Alma agevola Marco Contento con comode conclusioni dalla lunetta, primo quarto concluso con i punti esclamativi di Ogide e Cittadini: 22-28. Laurence Bowers incanta in fase offensiva (10 pt.), Cittadini è il guastatore con tante piccole cose importanti, massimo vantaggio esterno sul +9; bonus speso a tempo di record per gli Sharks, neanche tre minuti per spendere quattro infrazioni. Con gli americani in panchina Trieste subisce il ritorno dei padroni di casa, la tripla di Contento per il 29-31. Gli esterni adriatici continuano a speculare sulla difesa pigra giuliana, l’antisportivo di Bowers regala punti ad un Contento nella classica veste dell’ex di turno che sprigiona voglia di vincere. Processione in lunetta per ambedue le contendenti, Cavaliero si sblocca con un canestro dall’arco riportando a +6 l’Alma; Javonte Green sfrutta una fisicità neanche avvicinabile dagli avversari di turno, 18 punti e squadre all’intervallo sulla preghiera di Contento non esaudita: 43-44.

Subito “zona” rosetana, primo vantaggio interno con il canestro di Ogide, fuoco di paglia che prelude al mini-break biancorosso di 0 a 8 con tripla di Prandin. Si allarga il parziale con la tripla di Bowers, però c’è una superficialità difensiva che non “ammazza” il match: 49-57. Tre infrazioni per Prandin, Green e Bowers, la terna arbitrale non convince per una direzione fiscale all’eccesso; Alessandro Cittadini a 39 anni suonati porta a scuola Ogide, sei punti consecutivi e nuovo +10 Alma. Gli Sharks segnano quasi esclusivamente dalla lunetta, a parte Marco Contento che fa l’americano aggiunto, terzo quarto chiuso con tripla (con fallo) di Loschi e tecnico a Di Paolantonio: 64-75 con bomba da tre quarti campo di Baldasso. Parte malissimo Trieste nell’ultima frazione, parziale di 7 a 0 e match nuovamente in equilibrio; Federico Loschi mette una tripla dal peso specifico infinito, Alma che come sempre consuma il bonus in neanche tre minuti. Non c’è feeling fra i biancorossi e la terna arbitrale, sul -3 Dalmasson chiama time out per non far deragliare i suoi. Roberto Marulli fa il vice-Contento segnando da tre punti ma Cavaliero risponde di personalità, stupendo finale di partita. Tanti errori da ambo le parti, la vittoria di una o dell’altra squadra passa per le gite in lunetta; Carlino per il -2, poi da casa sua per il vantaggio 86-85 a un minuto dal termine. Cavaliero in entrata sbaglia un canestro fatto ma c’è Bowers che corregge con una bimane: 86-87 a 24″ dalla conclusione. Azione offensiva che termina con una palla persa di Marulli e un fallo su Cavaliero: 2/2 dalla lunetta e fallo sistematico su Carlino. Sbaglio voluto al secondo tentativo e seguente gita di Javonte Green: 2/2 e partita chiusa, Alma Trieste vince 87-91 contro una Roseto encomiabile.

Raffaele Baldini (www.cinquealto.com)

 

Annunci

Pubblicato il marzo 11, 2018, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: