Annunci

Eugenio Dalmasson prolunga fino al 2022?

dalmasson

Fonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

E’ la giornata dell’assemblea di Lega, confronto intermedio per definire le linee guida per il futuro con il denominatore comune di aumentare le garanzie preventive; l’annata tumultuosa con le questioni di Cantù, di Torino, di Avellino, non ha lasciato indifferente il Presidente Bianchi. Ma la settimana che porta alla sfida di sabato sera dell’Alma alla Vuelle Pesaro è caratterizzata da tanti “rumors” convergenti sulle figure degli allenatori, Eugenio Dalmasson compreso. Voci di corridoio parlano di un incontro avvenuto con il Presidente Luigi Scavone per pianificare concretamente il prolungamento sino al 2022, un record se si pensa alla logica italiana dei cicli di tre/cinque anni. Se si materializzasse questa volontà il coach veneto sarebbe 12 anni consecutivi sulla panchina triestina, un testa a testa con la gestione cittadina da sindaco di Roberto Dipiazza. Per chi come Dalmasson vive una serena permanenza a Trieste, altri sono sulla graticola: coach Pino Sacripanti, dopo le ultime non esaltanti prestazioni della Virtus Bologna, sembrerebbe avere i giorni contati; decisive per il suo futuro saranno le trasferte di Cantù e Torino. Ulteriore elemento che confermerebbe tumulto in casa felsinea l’uscita di scena del Ds Marco Martelli, allontanato da Alessandro Dalla Salda per divergenze sui programmi societari. Che il loro rapporto non fosse mai decollato era palese, divenuto insostenibile dopo gli ultimi rovesci della squadra in campionato. All’orizzonte un nome pesante, quello di Sasha Djordjevic. I tempi sono stretti, c’è la necessità del placet anche della federazione serba, ma il tavolo della trattativa è ben avviato, tanto che in casa di risposta affermativa, Djordjevic potrebbe allenare la squadra già nella trasferta di coppa a Le Mans. Sempre nei piani alti della serie A, si vocifera di qualche “mal di pancia” del patron Brugnaro verso coach Walter De Raffaele. Il vulcanico presidente e sindaco non sembra aver gradito le balbettanti uscite della sua Reyer Venezia, anche se il problema in laguna forse è riferito più ad alcuni giocatori che al timoniere. Chi sembrava invece spacciato dopo l’infausta partita casalinga proprio contro l’Alma Trieste, cioè coach Alessandro Ramagli, ha avuto garanzie pubbliche da parte della società pistoiese, sensibile al fatto di dare il tempo necessario all’allenatore per ri-amalgamare un gruppo nuovo dopo gli innesti di Mitchell, Odum e Crosariol.

 

Annunci

Pubblicato il marzo 8, 2019 su BASKET NAZIONALE E INTERNAZ., BASKET TRIESTINO, HighFive, News. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: