Annunci

Dalmasson: “aver superato il turno con queste difficoltà…”

dalmassonFonte: Il Piccolo a cura di Raffaele Baldini

E’ finita la battaglia sportiva, nella splendida cornice dell’Alma Arena vincitori e vinti sono accomunati da un unico scrosciante applauso che accompagna le squadre negli spogliatoi. La sala stampa ha ovviamente emotività diverse, ma coach Adriano Vertemati rifugge dal consueto banale commiato: “gli applausi del pubblico triestino a fine partita? Avrei preferito ricevere fischi, vuol dire che avremmo compiuto l’impresa. A parte lo straordinario spettacolo di questo palazzo e della sportività della gente, penso che non abbiamo nulla da recriminare. Abbiamo fatto la nostra partita, siamo arrivati dove volevamo, Trieste è stata più brava negli ultimi cinque minuti ed ha meritato di vincere. Abbiamo cercato un compromesso fra la volontà di scombinare tatticamente la partita mettendoci a zona con un’aggressività necessaria nel finale, ma se poi c’è Cavaliero che mette triple marcato…”. Proiettato al futuro Eugenio Dalmasson, conscio però di dover ancora lavorare sodo per riavere una squadra in modalità post-season: “aver passato il turno superando tutte queste difficoltà avvalora il nostro risultato. Penso che proprio la fatica con cui ci siamo guadagnati la vittoria possa essere l’elemento che ci può far crescere rapidamente in questi play off. Se penso di avere la squadra che avevo in mente per le sfide senza ritorno? Ovviamente no, c’è tanto da fare ma ripeto, aver arginato lo scoglio Treviglio non può che darci maggiore convinzione.” La volontà non è mai venuta meno, a prescindere da chi ha deciso la partita come Daniele Cavaliero: “vi rendete conto che questi ragazzi hanno sacrificato sopracciglia, testa, parti del corpo, giocando incerottati e fasciati, nonché acciaccati come Cittadini dolorante alla schiena. Tutti hanno portato il loro contributo, la prestazione poi di Daniele Cavaliero è uno dei motivi per cui la proprietà (che ringrazio ndr.) ha fatto questo sforzo e per cui oggi siamo ad esaltarne i connotati.” Un ultimo, passionale intervento del sempre più “ultras” Gianluca Mauro: “si, ho abbandonato il mio posto con accentuato fastidio per alcune scelte arbitrali. Sono stato “istituzionale” lungo tutto l’arco della stagione, conscio di poter recuperare anche dopo una sconfitta. Ora, capite che stavo vedendo concludersi il nostro sogno? Abbiamo fatto uno step in più con questa qualificazione ai quarti rispetto all’anno scorso, di questo siamo orgogliosi. Permettetemi una puntualizzazione finale: accetto le critiche, non che si dica che abbiamo deciso a tavolino di portare la serie a gara 5. Questo no, non è giusto nei nostri confronti.”

Annunci

Pubblicato il maggio 13, 2017, in BASKET TRIESTINO, HighFive, News con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: